Sabato 3 marzo i volontari di saranno di nuovo presenti al punto vendita di Osnago per riprendere la consueta raccolta alimentare. L’iniziativa quindi riparte  dopo il fermo di due mesi dovuto ai lavori di riqualificazione della struttura commerciale. E’ infatti passata recentemente da marchio Coop a Conad.

Raccolta alimentare

Un nuovo espositore darà evidenza dell’operazione informando sinteticamente i clienti sugli scopi e le modalità dell’iniziativa.
“Conad – cui va il nostro ringraziamento – ha mantenuto lo sconto del 10% alla cassa. Ciò  per tutti gli alimenti donati a favore delle famiglie in difficoltà” spiega Paolo Strina. “Ivolontari all’ingresso distribuiranno le apposite borse con il logo di Adotta una Famiglia in cui inserire gli alimenti che saranno raccolti dai volontari alla cassa”.

Cosa donare

“In questo momento i magazzini – dove convergono le donazioni della raccolta mensile ed alimenti dal Banco Alimentare e dall’Unione Europea – sono abbastanza forniti di latte, pasta, riso e legumi in scatola.  Pertanto chiediamo di donare soprattutto altri alimenti a lunga conservazione come olio, tonno, pelati, dadi, farina, zucchero e biscotti”.

Leggi anche:  Il cavalcavia di Isella (già chiuso) nella mappa italiana dei ponti a rischio. LE FOTO DEI PONTI CHE FANNO PAURA IN LOMBARDIA

Adotta una famiglia

Una occasione  quindi per aiutare, con un gesto concreto ed immediato, persone che a causa della crisi economica, di licenziamenti o prolungata cassa integrazione faticano a soddisfare i propri bisogni primari e che per questo necessitano della solidarietà della cittadinanza. L’iniziativa rientra nel progetto «Adotta una famiglia», voluto dallo sforzo comune dell’Amministrazione e della parrocchia per far fronte alle  richieste di aiuto che stanno mettendo sotto pressione i servizi sociali e gli organismi parrocchiali.