Si è riunito  nella mattinata di oggi, lunedì 3 giugno 2019, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Michele Formiglio, con il Questore, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Vigili del Fuoco e il settore sanitario.  Presente il Sindaco di Barzio insieme ad un rappresentante dello staff organizzatore del “Nameless Music Festival 2019” in programma a Barzio per il  7, 8 e 9 giugno 2019.

LEGGI ANCHE

Nameless 2019 sarà un evento plastic free: è tutto pronto, si parte venerdì VIDEO

Il contributo dei festival musicali al turismo: il caso Nameless. La kermesse diventa una tesi di laurea

Task force per la sicurezza al Nameless: attese oltre 14000 persone

Nel corso dell’incontro sono stati approfondite le varie problematiche recate dall’evento, che vedrà impegnati il sistema provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica e l’intera macchina organizzativa della safety: dal soccorso tecnico urgente al soccorso sanitario.  In considerazione del consistente afflusso di pubblico previsto (oltre 14.000 biglietti venduti), è stato prescritto l’impiego di 110 addetti al servizio di controllo adeguatamente formati (Stewards), in costante contatto con la cabina di regia che verrà costituita con i rappresentanti delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco ed del 118. La Questura di Lecco, a sua volta, metterà in campo un dispositivo di controllo rinforzato.

Barriere antisfondamento e telecamere

E’ stata inoltre disposta la collocazione di strutture rigide antisfondamento in corrispondenza delle strade che consentono l’accesso alle aree dirette alla manifestazione per tutta la durata della manifestazione. E’ stato altresì predisposto un sistema di videosorveglianza che consta di 30 telecamere con l’allestimento di una control room per la visione delle immagini. Il sindaco del Comune di Barzio provvederà ad adottare specifiche ordinanze di divieto di introdurre all’interno dell’area bevande alcooliche e bombolette spray. Il 6 giugno sarà effettuato specifico sopralluogo da parte della Commissione Provinciale di Pubblico Spettacolo per la verifica delle prescrizioni impartite.