Una svendita carburante grazie alla quale si sarebbe potuta pagare la benzina senza tasse nella giornata di venerdì 4 ottobre. Peccato che, ovviamente, si trattava di una fake news.

Svendita carburante: attenzione alla fake news

Negli scorsi giorni ha iniziato a girare una catena che è arrivata su molti telefoni tramite messaggi Facebook e Whatsapp. Si trattava di una vera e propria svendita di carburante. E’ bastata una piccola analisi per capire che era una fake news. Una catena di disinformazione alla quale però molti hanno creduto, almeno in un primo momento.

Di seguito riportiamo il messaggio che ripetiamo ERA UNA BUFALA:

“Oggi, tra le 14 e le 18, le grandi compagnie di benzina venderanno carburante senza tasse per protestare contro il governo Conte bis. Il prezzo della benzina sarà di 0,60 EUR e il prezzo del diesel di 0,45 EUR. Ecco il link con la lista delle stazioni di servizio partecipanti”.

Come difendersi dalle bufale

Ricordiamo ai nostri lettori di fare moltissima attenzione ai messaggi che si ricevono sui nostri smartphone. Per difendersi dalle bufale, per prima cosa, è opportuno non inoltrarli ad altri amici e non rispondere ai contatti che ce li inviano. Così facendo si evita che il contenuto, errato, diventi virale.