Stop ai pedoni nel sottopasso della stazione ferroviaria di Lecco dall’una alle quattro di notte, ovvero nella fascia orari in cui non transitano treni per i pendolari. La decisione, da tempo nell’aria e più volte sollecitata dal prefetto di Lecco Michele Formiglio, è arrivata grazie ad un accordo siglato proprio da Prefettura, Rfi e Comune di Lecco.

Sicurezza in Stazione a Lecco: sottopasso chiuso di notte

Ad inizio anno era stato firmato dal  Prefetto di Lecco, da diversi comuni del territorio, e dall’assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato il Patto per la Sicurezza che prevedeva, tra le altre cose, il miglioramento del controllo del territorio, l’aggiornamento tecnico e l’incremento dei sistemi di videosorveglianza. Non solo ma il 15 maggio scorso si era svolto un ulteriore summit  tra vertici delle forze di polizia, il vicesindaco del Comune di Lecco, i sindaci dei Comuni di Calolziocorte e di Olgiate Molgora, la Polfer, la società Trenord e la società Rfi in cui era stata valutata l’opportunità di chiudere l’accesso alle stazioni ferroviarie dopo il passaggio dell’ultimo treno e fino alle 5 del mattino successivo. A giugno infine il via libera per gli scali ferroviari di  Calolzio e Leccoed ora il provvedimento entrerà in funzione nel capoluogo.

Leggi anche:  Nel Lecchese più rifiuti ma... meglio differenziati I DATI

L’ultimo episodio

L’ultimo inquietante episodio, avvenuto proprio nel sottopasso che verrà sbarrato, è avvenuto lunedì 9settembre ha colpito due donne quando un 24enne, risultato poi incapace di intendere, ha picchiato due donne. L’aggressione però era avvenuta in pieno giorno.

LEGGI ANCHE Assolto l’aggressore del sottopasso. Sua mamma ha abbracciato le vittime