Tantissimi ragazzi delle scuole calolziesi hanno partecipato alla “Marcia della Pace 2019” di mercoledì 13 novembre. Dopo la partenza ognuno dalla propria scuola, gli studenti si ritrovati tutti in zona Lavello per un momento di festa e allegria.

“Marcia della Pace”

“Stendiamo lenzuola di pace per un prato di pace”. Questo è stato lo slogan della “Marcia della Pace 2019”, che ha visto protagoniste le scuole Primarie e Secondarie di Calolziocorte, in collaborazione con i “Gruppi di cammino” e i volontari del Piedibus. Presente anche una nutrita schiera di autorità civili tra cui il sindaco Marco Ghezzi, il vice Aldo Valsecchi e gli assessore Cristina Valsecchi e Tina Balossi.

Il sindaco: “Mantenete salda la vostra amicizia”

“Non si fanno mai le marce per la guerra, ma per la pace – ha detto il sindaco Marco Ghezzi ai ragazzi – Dovete mantenere salda l’amicizia tra di voi per la crescita  della pace e non della guerra”.

“Come Amministrazione comunale è la seconda volta che partecipiamo e vedere tutti questi bambini che rappresentano la Pace  significa volere il loro futuro senza guerre – ha aggiunto l’assessore Cristina Valsecchi – Siamo stati fortunati poiché anche da lassù, con il sole di oggi, dopo giorni di pioggia, hanno permesso che noi svolgessimo questa giornata della pace e della gentilezza, visto che oggi è anche la giornata della gentilezza”

Leggi anche:  Compleanno da incorniciare per il Prevosto di Lecco

“San martino ci ha regalato una giornata splendida”

“Oggi San Martino ci ha regalato una giornata splendida – ha commentato Rita Cardamone, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Calolziocorte – La parola pace significa partire dai valori di giustizia, legalità e dignità; che ci permettono di realizzare noi stessi in un modo pacifico, senza idealizzare i beni materiali ma gli obbiettivi cercati con sacrificio che contribuiscono alla crescita dell’essere umano”.

Clicca e scorri per vedere tutte le foto

a cura di Mario Stojanovic