Hanno preso il via in questi giorni una serie di importanti interventi di riqualificazione energetica nel Comune di Imbersago che saranno eseguiti nel corso dell’estate dall’impresa appaltatrice Siram Spa di Milano. Gli immobili interessati sono la scuola primaria Stoppani, la Mediateca comunale di via Cavour e il palazzo del Municipio.

Interventi a costo per il Comune

“Un importate passo avanti sul fronte del risparmio energetico, grazie a un progetto innovativo che si traduce oggi in realtà – ha detto il sindaco Fabio Vergani – Gli interventi sono a costo zero per il Comune di Imbersago e rientrano nel Bando del raggruppamento di Comuni con capofila Missaglia, finanziato a suo tempo da Fondazione Cariplo nell’ambito dell’iniziativa ‘100 Comuni sostenibili’ per l’affidamento in concessione mista di beni e servizi per la realizzazione di interventi finalizzati all’efficienza energetica e allo sviluppo di fonti rinnovabili in edifici di proprietà comunale, con modalità ‘Finanziamento tramite terzi’ e con la sottoscrizione di un contratto EPC – Energy Performance Contract”.

Investimento da oltre 250.000 euro

“In particolare, a fronte di un contratto gestionale degli impianti della durata di 15 anni, con relativo canone, è previsto che la ditta ‘Siram’ esegua a proprio carico sul Municipio, la Mediateca e la scuola vari interventi di riqualificazione energetica concordati con l’Amministrazione: tra questi, verranno realizzati nuovi isolamenti, la sostituzione dei serramenti dell’ala vecchia della scuola primaria, dei radiatori e dei corpi illuminanti, la posa di pannelli fotovoltaici sulla scuola, la sostituzione di tutte le caldaie con nuovi impianti all’avanguardia, l’installazione di nuovi sistemi di controllo remoto e l’installazione scambiatori di calore e valvole termostatiche – ha concluso – L’investimento per tutte queste opere a carico di ‘Siram spa’ ammonta a circa 263.000 euro e verrà ripagato nel corso dei 15 anni di contratto grazie ai vari risparmi energetici, elettrici e termici che saranno realizzati grazie alle opere in fase di realizzazione”.