Sono ben tre i presepi realizzati dai 230 alunni della scuola Primaria di Foppenico, con la collaborazione dei genitori per il reperimento dei materiali di recupero.

Tre presepi diversi alla Primaria di Foppenico

I racconti de “Il mago di Natale” e “Allarme nel presepe” di Gianni Rodari, di cui si festeggerà il centenario il prossimo anno sono state gli incipit per le attività programmate in attesa de Natale. Nella palazzina n° 1 si trova il presepe delle classi prime e seconde:  personaggi raffiguranti i mestieri dell’odierna società, dal medico al muratore, dal cuoco al musicista, camminano sospesi a mezz’aria verso la Natività posizionata sulla sulla cima del monte per portare la sua luce in tutta la Valle San Martino. Nella palazzina n° 2 il presepe delle classi quarte è stato allestito posizionando le sagome dei personaggi nei colori del blu sulle scatole ricoperte di carta bianca e oro. Nella palazzina n° 4  le classi terze e quinte hanno riprodotto le sagome su carta nera è posizionato le scatole sui davanzali delle finestre. La frase “Pace agli uomini di Buon volontà” e le scritte pace nelle lingue inglese, francese, spagnola, albanese, araba e russa fanno da cornice alla Natività illuminata da una stella argentata.

Leggi anche:  Olginate celebra la sua patrona Sant'Agnese FOTO

“Esprimono valori universali”

“Partendo dall’obiettivo prettamente religioso della conoscenza della figura di Gesù si è allargato lo sguardo sul significato della festa del Natale che esprime valori universali condivisi dai credenti e non credenti: la pace, l’uguaglianza nella diversità , l’amore è la solidarietà – spiegano le insegnanti – Le famiglie di tutti gli alunni, il 40 % di origini straniere, sono invitate alla festa di Natale, giovedì 19 alle 15, per assistere alle rappresentazione di canti e poesie a tema”.

Clicca e scorri per vedere tutte le foto