Lario Reti Holding, gestore del depuratore di Valmadrera, spiega l’origine di sporcizia e schiuma alla foce nel Rio Torto

Fogna nel Rio Torto causa lavori in corso

La segnalazione del probabile, quanto evidente, sversamento fognario dentro il corso d’acqua valmadrerese è stata fatta da Wwf Lecco ieri, martedì. A ventiquattrore di distanza Lario Reti Holding, società che gestisce il ciclo idrico integrato nel lecchese,  ha chiarito quanto sarebbe successo. Ebbene, non di sversamento accidentale si è trattato, ma di fuoriuscite programmate nell’ambito di un intervento  di ammodernamento dell’impianto di depurazione. Quest’ultimo è interamente dedicato al trattamento dei reflui fognari. “Questi episodi sono dovuti ai lavori di adeguamento del depuratore, attualmente in corso a Valmadrera” spiega Lrh.

Più “effetto visivo che di sostanza”

“Tali lavori  possono comportare un saltuario e parziale bypass di alcune sezioni della struttura. Ne consegue una  diminuzione nella qualità percepita delle acqua avviate allo scarico” spiega Lrh. Asserendo che le schiume biologiche trascinate a valle martedì mattina “non comporta significative conseguenze per il corpo idrico recettore oltre all’impatto visivo”. Più apparenza che sostanza, insomma.

Leggi anche:  Mistero legionella: ecco come funzionano le torri di raffreddamento delle aziende

“In ogni caso gli enti interessati dai lavori al depuratore (Arpa, e Comune di Valmadrera) sono stati avvisati della possibilità di tali fenomeni fin dall’inizio dei lavori di ammodernamento dell’impianto”. Inoltre “gli enti preposti al controllo sono in costante contatto con il gestore per assicurare la qualità degli scarichi tramite continui prelievi delle acque in uscita dall’impianto, monitorate h24 grazie ad un campionatore automatico”.