“Da lunedì 28 gennaio l’impresa del Comune inizierà a murare  tutti gli scarichi abusivi a lago  per contrastare l’inquinamento nel lago e tutelare le sponde e l’ambiente”. Lo aveva annunciato a inizio mese il sindaco di Pescate De Capitani e puntali, questa mattina, le operazioni sono partite con due interventi su due sbocchi irregolari.

Scarichi abusivi nel lago: è partita l’operazione per murararli

Dopo gli inviti, le sollecitazioni, gli avvisi rivolti ai cittadini irregolari di sanare le situazioni non a norma, gli addetti del Comune questa mattina sono intervenuto sul lungolago per verificare le situazioni e procedere a chiudere gli sbocchi non consentiti. Da tempo infatti i “collettori fognari sono presenti in tutto il paese e in modo capillare, con l’ultimo tratto dell’ultima zona di  via Belvedere completato lo scorso anno” aveva detto il sindaco sceriffo quindi niente più scuse per chi riversa a lago gli scarichi delle proprie abitazioni.

 

I lavori

“Abbiamo iniziato dal parco La Punta perché e’ la spiaggia balneabile di Pescate ma poi ci si estenderà al resto del paese” assicura il sindaco. “Murando gli scarichi delle acque nere coloro che nonostante le sollecitazioni del Comune non si sono ancora collegati alla fognatura si troveranno la fogna in casa. Non posso più tollerare che ci siano scarichi abusivi nel lago dopo tutto quello che ho fatto per renderlo balneabili dopo quarant’anni e dopo che la rete fognaria e’ presente in tutte le zone del paese”.

Leggi anche:  I meravigliosi scatti della Brianza innevata FOTO

Mario Stojanovic