“La Provincia ci ha comunicato che la strada provinciale dovrebbe riaprire domani alle ore 16, quando finirà la criticità arancione-forte vento come da bollettino allerta meteo” ad annunciarlo il gruppo Bellano Guarda Avanti guidato dal sindaco di Antonio Rusconi . L’importante arteria è chiusa dal pomeriggio di ieri, martedì 8 gennaio 2019, per questioni di sicurezza legate agli eventi meteo.

LEGGI ANCHE  Allerta meteo vento forte: chiusa totalmente al traffico la Sp 72 del Lago. Parchi chiusi a Lecco

Le travagliate vicende della Sp72 del Lago

“Oltre ad una riflessione dovuta, una novità importante riguarda la messa in sicurezza definitiva – si legge nella nota  della maggioranza bellanese. ” Siamo vicini a tutti coloro che stanno sopportando i disagi portati dalla chiusura di questi giorni e quelle precedenti, creando problemi anche a servizi fondamentali quali quelli di primo soccorso e a tutti noi che viviamo in questo territorio.

LEGGI ANCHE  Frana sulla 72, provinciale sbarrata almeno per un paio di giorni

Appena è emersa la presenza della frana e la relativa chiusura totale della strada, abbiamo messo in campo tutte le forze, attraverso provvedimenti e sollecitazioni, per garantire la riapertura nel più breve tempo possibile. Abbiamo subito raccolto l’ok dei privati coinvolti, impegnato risorse economiche non indifferenti e appaltato i lavori di somma urgenza che hanno permesso la riapertura, seppur col senso unico alternato”.

Leggi anche:  Sulla scalinata della Madonna di Lourdes si ricordano gli eroi della Resistenza lecchese

I lavori

“Immediatamente abbiamo sollecitato gli enti superiori (ricordiamo che il disgaggio è su terreni privati e la strada è di competenza provinciale) affinchè fosse trovata una soluzione definitiva e solerte” spiegano ancora i membri di Bellano Guarda Avanti.

LEGGI ANCHE La Strada Provinciale del Lago riapre a senso unico alternato dopo la frana

“Possiamo oggi annunciare che abbiamo avuto rassicurazioni da Regione Lombardia, alla quale vanno i nostri ringraziamenti, che sono stati reperiti i fondi per permettere i lavori, e che la Provincia sta già portando avanti il progetto che garantirà la messa in sicurezza definitiva della parete rocciosa, permettendo la riapertura totale della strada provinciale. Come Amministrazione continueremo a sollecitare e mettere in campo tutto l’impegno e l’attenzione per risolvere al più presto questo disagio che ci coinvolge direttamente”