Non non c’è pace per il traffico aereo: sei in Inghilterra i droni hanno messo fuori uso l’aeroporto di Hatwick, in Lombardia abbiamo la boa nautica molesta… Si perchè la causa dei Radar aerei impazziti è in Brianza e precisamente a Monza. E’ successo ieri, venerdì 21 dicembre, nel corso della mattinata. Una boa emetteva segnali di sos che disturbavano gli aeroporti lombardi.

Radar aerei impazziti

Gli aeroporti, nel corso della mattinata di ieri  venerdì 21 dicembre, hanno riscontrato alcune anomalie nei segnali radar, disturbati, a quanto pare, dall’emissione di messaggi di sos. Come riporta il giornaledimonza.it in pochi minuti tutte le Forze dell’ordine si sono mobilitate per tentare di capire da dove provenisse il disturbo. Essenziale, in questo caso, la collaborazione con la Capitaneria di porto di Bari, che ha trovato un riscontro: una boa di sos navale è stata rilevata a Monza, lungo viale delle Industrie. L’apparecchio, in dotazione ai natanti, serve per inviare segnali di salvataggio in caso di affondamento. La strumentazione, dopo un’accurata ricerca degli agenti di Polizia locale, è stata poi trovata e disattivata. Era in un’area tra un’autodemolizione e la piattaforma ecologica del capoluogo brianzolo. Quindi  la boa è stata presa in consegna dal Comando di via Marsala: si cercherà, sfruttando i numeri seriali, di risalire al legittimo proprietario, per capire come sia stato possibile che si trovasse nella città di Teodolinda, e per di più attivata.