Sono partite oggi le nuove regole della raccolta rifiuti a Merate. E di nuovo i cittadini hanno esposto i sacchi sbagliati in strada.

Raccolta rifiuti: in strada i sacchi sbagliati

Nuove regole per la raccolta rifiuti nel Comune di Merate. Sono partite oggi nella zona A, quella che interessa il centro e la frazione di Novate, con il ritiro della sola carta, mentre prima il mercoledì si ritirava il sacco trasparente. Molti cittadini  hanno infatti sbagliato ad esporre i rifiuti perché si sono attenuti al vecchio calendario, con il risultato che poi i sacchi non conformi al ritiro sono rimasti in strada.

I Cinque Stelle: “Una barzelletta che però non fa ridere i meratesi”

“Sembra una barzelletta, ma non fa ridere i Meratesi”, scrive Elena Calogero del gruppo Cinque Stelle di Merate in una nota diffusa poche ore fa. “L’assessorato all’Ecologia ogni anno pare divertirsi a mettere in imbarazzo i meratesi stravolgendo il calendario della raccolta dei rifiuti. Lo ha fatto nel 2018 e ci riprova nel 2019. Sia l’anno scorso che quest’anno con l’entrata in vigore del nuovo calendario i disagi si sono presentati puntuali”.

“I cittadini non sono stati avvisati nei modi e nei tempi opportuni”

“Questa mattina le nostre strade sono invase da sacchi abbandonati e non ritirati, ma non per colpa di noi meratesi che, ancora una volta, non siamo stati avvisati nei modi e nei tempi opportuni”, accusano i Cinque Stelle ricordando quanto accaduto un anno fa con l’istituzione della raccolta separata di carta e cartone.

Leggi anche:  Sulla scalinata della Madonna di Lourdes si ricordano gli eroi della Resistenza lecchese

“Stravolte le abitudini dei meratesi”

Questa volta, l’assessorato all’Ecologia l’avrebbe fatta se possibile ancora più grossa secondo i Cinque Stelle. “Infatti se ci sembra una buona notizia che dal primo gennaio carta e sacco viola verranno ritirati settimanalmente, e ci viene spontaneo chiederci perché c’è voluto un anno intero per prendere questa intelligente soluzione, il calendario viene completamente sconvolto e con lui le nostre abitudini quotidiane. Per esempio: nella Zona A il ritiro del sacco trasparente dell’indifferenziata dal mercoledì si trasferirà al venerdì, il sacco viola dal venerdì al lunedì, la carta dal venerdì al mercoledì, il vetro dal lunedì al mercoledì. Non sono esenti da questo giochino gli abitanti della zona B: la carta dal martedì al giovedì, il trasparente dal giovedì al sabato e fortunatamente sia il viola che l’umido non variano”.

“Problema di incompetenza”

“Forse più che competenze qui ci sono grosse incompetenze – conclude Elena Calogero –  Sarebbe bastato fare un buon calendario già lo scorso anno in modo da non dover avere la necessità di cambiarlo anche quest’anno e impegnarsi per farci avere tutte le informazioni necessarie attraverso la maggior parte di canali a disposizione per renderci cittadini informati e collaborativi . Meno male che a maggio si sceglierà la nuova Giunta. Non ci rimane che dire “buon voto a tutti” con l’augurio di non dimenticare i gravi errori di questa che è arrivata alla fine del suo mandato”.