Come in tanti di Comuni del casatese e del meratese,  anche a Bulciago la raccolta differenziata ha generato qualche prima difficoltà iniziale. I primi conferimenti di gennaio erano stati infatti un vero e proprio disastro.

Raccolta differenziata che disastro!

Insieme all’operatore ecologico il sindaco Luca Cattaneo, l’assessore Tonino Filippone e il consigliere Enzo Corno avevano quindi aperto i sacchi per capire cosa non andasse e istruire a dovere i cittadini. A ciò era seguita una lettera agli amministratori di condominio per sensibilizzarli sul tema. Ma anche questo, purtroppo, non era bastato.

Casa per casa a spiegare la raccolta differenziata

L’Amministrazione ha così pensato ad una soluzione alternativa. “L’unica via era la persuasione. Andare da chi puntualmente conferiva male e spiegargli come suddividere i rifiuti” spiega l’assessore all’Ambiente e all’Ecologia Tonino Filippone. Questo è stato possibile, però, solo grazie all’aiuto degli uffici e del loro personale. “Con tanto di documentazione e volantini alla mano i dipendenti sono andati casa per casa, accollandosi un compito non loro” ha sottolineato Filippone.

Leggi anche:  Sistemazione piazza, ecco le ultime migliorie FOTO

Bilancio positivo

“Finalmente possiamo dirci soddisfatti di come sta andando la raccolta. Ci sono ancora quegli 8-10 sacchi non conformi, ma su 1200 famiglie è un buon risultato” ha concluso l’assessore. A dare una mano ai cittadini anche la nuova app “Bulciago Smart” che ogni sera aggiorna i bulciaghesi sulla raccolta del giorno successivo e su che rifiiuti conferire.