Questo Mostro Amore approda ad Olgiate ed Airuno con due appuntamenti per i ragazzi dai 15 ai 19 anni.

Questo Mostro Amore in scena con due iniziative

Il progetto per la promozione della capacità di costruire relazioni non violente tra gli adolescenti Questo Mostro Amore approda nei prossimi giorni ad Olgiate ed Airuno. L’iniziativa, realizzata da AttivaMente, cooperativa sociale Onlus con sede a Como,  farà tappa ad Airuno e Olgiate Molgora grazie ad una collaborazione virtuosa tra i Comuni di Airuno, Brivio, Olgiate Molgora e l’Unione dei Comuni della Valletta Brianza e il sostegno del Soroptimist Club di Merate e La Sbiellata Sanzenese.

Il 17 giugno l’aperitivo per gli adolescenti

Il primo appuntamento è per il 17 giugno, alle 19, nel Tendone della Sbiellata di San Zeno a Olgiate Molgora. Si tratta di un incontro riservato ai ragazzi dai 15 ai 19 anni, che affronterà il tema del “Rispetto in amore”  e che si concluderà con un aperitivo offerto proprio dalla Sbiellata. Alla fine dell’incontro viene consegnata ai ragazzi “Se mi ami” una graphic novel sul tema. Seguirà il 19 giugno, alle 21, presso il cine teatro di Airuno, la messa in scena dello spettacolo teatrale “Io non sono quel che sono”, aperto a tutti. Dedicato all’Otello di Shakespeare, sarà interpretato da Jacopo Boschini, protagonista anche dell’incontro del 17 giugno con Valerie Moretti, e Stefano Panzeri, attore conosciuto per i suoi monologhi teatrali e le tournèe all’estero. L’ingresso è libero. Non è necessaria la prenotazione per partecipare agli eventi (info: 0399911254 -biblioteca@comune.olgiatemolgora.lc.it).

Lo scopo del progetto

Questo Mostro Amore è un progetto di prevenzione primaria nato per stimolare una riflessione sul tema della violenza nelle relazioni, incontrando principalmente gli adolescenti. Come infatti sottolinea la dottoressa Valerie Moretti, direttrice scientifica del progetto: “Un rapporto amoroso violento può coinvolgere gli adolescenti fin dalle loro prime relazioni affettive e ha le sue radici nella fragilità emotiva dei più giovani, che talvolta non sono in grado di riconoscere e/o gestire, in maniera rispettosa, emozioni potenti come la rabbia, la delusione o la frustrazione”.

Leggi anche:  Incendio, tre camion in fiamme nel piazzale di un'azienda: ipotesi dolo FOTO

L’assessore Colombo: “Creata una rete tra pubblico e privato”

“Le Bibliotecarie del Comune di Olgiate mi hanno sottoposto questo progetto dedicato ai nostri adolescenti e giovani – spiega Paola Colombo, assessore alle Tematiche Giovanili del Comune di Olgiate – Consapevoli di quanto sia importante e fondamentale il tema dell’amicizia per loro, ecco che insieme con le Amministrazioni comunali di Airuno, Brivio e La Valletta ne abbiamo fortemente voluto la realizzazione e così abbiamo creato una rete, insieme con Soroptimist International e La Sbiellata Sanzenese, dunque una collaborazione tra pubblico e privato”.

L’iniziativa realizzata con il sostegno del Soroptimist

“Insieme con gli assessori di tutti i Comuni coinvolti desideriamo ringraziare il Soroptimist International – Club di Merate – ha aggiunto la Colombo –  da sempre attenta alle tematiche per la prevenzione della violenza, non solo perché il progetto è stato in gran parte finanziato da loro, ma anche per avere ideato e preparato un gadget a riguardo per i partecipanti”. “È una delle nostre missioni aiutare le ragazze e i ragazzi a non dimenticare mai che l’amore ed il rispetto devono sempre viaggiare a braccetto”, ha spiegato Carla Bonanomi, presidente del Club.