Il corso inizia oggi, martedì, in sala civica a Calco

Ex insegnanti e volontari insegnano ai profughi

Promuovere l’integrazione dei profughi attraverso un corso di italiano. E’ questo l’obiettivo delle lezioni di alfabetizzazione promosso dall’amministrazione comunale e riservato ai richiedenti asilo ospitati in paese. Il corso inizia oggi, martedì 10 ottobre e si tiene in sala civica dalle 10 alle 12 con frequenza fino al 5 giugno. Le lezioni non comporteranno alcun costo per l’amministrazione comunale visto che verranno tenute da alcuni insegnanti in pensione e da cittadini volontari.

Promuovere l’integrazione dei profughi

Con questa iniziativa l’amministrazione comunale e in particolar modo l’assessore ai Servizi sociali Antonia Fasoli intendono dare una possibilità in più di integrazione ai profughi ospitati in paese in appartamenti di proprietà di un privato. I richiedenti asilo sono seguiti dalla cooperativa Progetto Itaca Onlus che opera nell’ambito dell’accoglienza comunitaria nella Provincia di Lecco. “Spesso queste persone rischiano di non potersi integrare nel nostro tessuto sociale perché conoscono poco la lingua italiana perché sono anglofoni, francofoni, parlano dialetti locali diversi – spiegano dal Comune – Vivono inoltre isolati tra loro e non intrattengono contatti con i cittadini del territorio in cui sono ospitati. Conoscere la lingua del paese ospitante è il presupposto essenziale per intraprendere qualsiasi tipo di integrazione”.