Venerdì scorso Poste Italiane ha aperto un nuovo centro di smistamento e distribuzione per la corrispondenza in Via Leonardo da Vinci 38, a Barzanò, che consentirà di ridurre i tempi di consegna nella zona e di migliorare l’efficienza del servizio.

Poste Italiane e la necessità di una nuova struttura

L’ufficio postale, grazie alla posizione strategica, è caratterizzato da un bacino di competenza ampio, che comprende oltre a Barzanò i territori dei comuni di Barzago, Bulciago, Casatenovo, Cassago Brianza, Castello Brianza, Colle Brianza, Costa Masnaga, Cremella, Dolzago, Garbagnate Monastero, Molteno, Monticello Brianza, Nibionno, Rogeno, Sirone, Sirtori e Viganò. La nuova organizzazione garantisce inoltre una gestione ottimale delle risorse, anche in funzione del nuovo modello “Joint Delivery”, introdotto in provincia di Lecco a partire dal mese di Aprile 2019, il quale prevede la consegna della corrispondenza anche al pomeriggio e nei week-end.

I vantaggi forniti

All’interno del Centro di Barzanò sono stati previsti ampi spazi luminosi e accoglienti, adeguati per carico/scarico e smistamento della corrispondenza. Si completa così il processo di riunificazione del recapito, che consente a un’unica struttura di gestire risorse e processi, creando presidi territoriali baricentrici rispetto al territorio servito, per un servizio di distribuzione più veloce ed accurato. La consegna della corrispondenza è articolata su due reti di recapito distinte, seppur integrate: la prima, denominata “linea di base”, garantisce la consegna quotidiana di tutti i prodotti postali nella propria area di competenza; la seconda, chiamata “linea business”, viene utilizzata per la consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce in fasce orarie estese fino alle 19.45 e durante i fine settimana.

Leggi anche:  Trentatré Trentin: la maglia del Basket Lecco diventa... virale

Efficienza degna di una catena di montaggio

L’organico è composto da circa 30 persone, che hanno a disposizione per il recapito quotidiano 17 motomezzi Liberty 125 e 9 Panda. I portalettere sono inoltre dotati di palmari e pos. La media giornaliera è di oltre 12.000 pezzi lavorati e circa 50 pacchi consegnati, su un totale di quasi 15.000 civici e 30.000 abitazioni, oltre 1.200 negozi, più di 500 uffici e 2.400 ditte.

Al centro la responsabile Anna Rita Fanci (in maglietta bianca)