Bocciati gli emendamenti al Decreto Genova relativi al ponte di Paderno. E l’onorevole del Pd Gian Mario Fragomeli attacca il Governo Lega-M5S: “I cittadini sappiano che sono stati lasciati soli…”.

Ponte di Paderno, no agli emendamenti

 

«Il relatore della maggioranza e il Governo hanno espresso parere contrario agli emendamenti al Decreto Genova che riguardavano le risorse per i servizi integrativi di trasporto e per il sistema economico fortemente colpito dalla chiusura del Ponte di San Michele sull’Adda. Si trattava di richieste avanzate anche dai comitati e dai sindaci del territorio lombardo e che si fondavano sul buon senso, in quanto chiedevano una sorta di indennizzo o risarcimento legato all’effettiva riduzione del fatturato della loro attività”.

Cittadini lasciati soli

E’ durissimo il commento di Fragomeli, che alcune settimane fa aveva rivendicato la paternità dell’ottenimento delle risorse necessarie ai lavori di consolidamento e aveva firmato la richiesta di incontro urgente con il ministro Toninelli.  «Il territorio bergamasco e lecchese sappia, dunque, che è stato lasciato solo dal Governo M5s-Lega e che non è stato previsto per ora nessun sostegno economico utile a fronteggiare questi due anni difficili determinati dalla chiusura del ponte».