Ponte di Isella: si allungano i tempi. A comunicarlo ufficialmente oggi, mercoledì 2 ottobre, è stato il sindaco di Civate Angelo Isella.Anas ha concesso una proroga alla scadenza contrattuale dei lavori relativi al cantiere del ponte a causa di scostamento dei tempi derivato da evento imprevedibile” ha infatti spiegato il primo cittadino”.

Ponte di Isella: si allungano i tempi

Ma cosa è questo evento imprevedibile che allunga, di circa 2 mesi le tempistiche del nuovo Ponte di Isella? Si tratta di un problema tecnico, come spiega Isella: “Il tenore di ferro contenuto nelle rocce interessate dalle fondazioni ha reso necessaria una  modifica  e ha rallentato la  procedura di bonifica bellica del sito). L’ultimazione dei lavori è quindi posticipata al 6 aprile 2020, invece che febbraio “ed è indipendente dalla volontà dell’Appaltatore”.

La cronistoria della vicenda

Il cavalcavia, di competenza comunale, era stato chiuso al traffico nel novembre 2016  per motivi precauzionali a causa dei risultati delle indagini tecniche avviate sulla struttura commissionate dopo il crollo del ponte di Annone, costato la vita proprio a un civatese, Caludio Bertini.

LEGGI ANCHE Cavalcavia di Isella: stavolta ci siamo, affidati i lavori

Anas, che gestisce 14.200 fra ponti e viadotti sull’intero territorio nazionale, dei quali più di 500 in Lombardia e 1.600 nel solo Coordinamento del Nord-Ovest e sui quali sono attivi gli standard di monitoraggio e manutenzione, era stata incaricata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di provvedere alla costruzione della nuova infrastruttura.

Leggi anche:  Incidente con mezzo pesante coinvolto sulla Statale 36: code verso Lecco

LEGGI ANCHE Cavalcavia di Isella: consegnati ufficialmente i lavori FOTO E VIDEO

I lavori di demolizione e ricostruzione del cavalcavia  sono stati consegnati ufficialmente il 12 febbraio di quest’anno all’impresa Preve Costruzioni. Le opere Iper un importo di circa 2,4 milioni di euro, avrebbero dovuto avere una durata contrattuale di 340 giorni.

Il progetto

Il nuovo cavalcavia di Civate, di sovrappasso alla statale 36, sarà costituito da un’unica campata della lunghezza di 50 metri realizzata tramite una soletta in calcestruzzo armato poggiata sulla parte inferiore di due travi laterali all’impalcato. Tale modalità costruttiva consentirà di realizzare un’altezza tra la statale sottostante ed il nuovo cavalcavia ben maggiore di quella precedente, salvaguardando in tal modo la nuova opera da accidentali impatti di veicoli fuori sagoma in transito sulla SS36. Completerà il nuovo ponte un percorso ciclo-pedonale, che si armonizzerà in maniera ottimale con l’ambientale circostante e con il panorama di sfondo dei monti lariani.