Firmata oggi la convenzione per l’apertura della Pneumologia del Mandic: l’accordo tra le Regioni Lombardia e Marche siglato dopo  quindici anni.

La Pneumologia presto operativa al Mandic

E’ stata ratificata oggi, lunedì, nelle rispettive Giunte delle regioni Marche e Lombardia convocate simultaneamente, la convenzione per il trasferimento della Pneumologia per acuti dall’Inrca di Casatenovo all’ospedale Mandic di Merate. Un accordo storico e a lungo atteso, quello finalmente siglato a conclusione di un tira e molla che tra bozze e abboccamenti è durato praticamente un quindicennio.

Tra qualche settimana l’apertura del nuovo reparto

Definite alcune questioni tecniche, che avevano rallentato la ratifica dell’accordo annunciato ancora nel maggio del 2017 dall’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, le due regioni nella giornata di oggi hanno apposto la firma all’atteso documento. Stanti le imminenti feste natalizie, bisognerà attendere però  la metà di gennaio perché il reparto di Pneumologia, pronto ormai da un anno al quinto piano del Padiglione Villa del Mandic, possa diventare operativo.

L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera

“Grazie a questa collaborazione con la Regione Marche – ha spiegato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera -rafforziamo, come promesso, il presidio ospedaliero di Merate che accoglie al suo interno un reparto pneumologico che da oggi si dedicherà all’implementazione di percorsi di diagnosi e cura dei pazienti complessi affetti da patologie croniche e acute in collaborazione con l’INRCA di Casatenovo. La collaborazione con la Regione Marche – si inserisce perfettamente nel quadro dell’attuazione della presa in carico dei pazienti cronici e il collegamento ospedale-territorio previsti dalle legge di riforma del sistema socio sanitario lombardo. L’INRCA di Casatenovo, infatti, dagli inizi degli anni settanta è gestore di un Centro per lo studio e la cura delle broncopneumopatie, accreditato da Regione Lombardia per 80 posti letto (48 per acuti di pneumologia e 32 di riabilitazione specialistica riferibili alla disciplina di geriatria). Una struttura con forte radicamento territoriale e solide relazioni con l’assistenza primaria di base”.

Leggi anche:  Asst di Lecco, la Lega di Merate annuncia lo stanziamento di sei milioni dalla Regione

I percorsi di cura

“Grazie alla realizzazione di questo progetto integrato – ha concluso Gallera – Lombardia e Marche stanno sviluppando sul territorio percorsi di cura e diagnosi dei pazienti complessi affetti da patologie croniche ed acute, attuando forme di collaborazione per la fruizione dei servizi in particolare per lo studio e la cura delle broncopneumopatie e delle patologie respiratorie. Il progetto si sta realizzando grazie all’integrazione tra INRCA e l’Ospedale Mandic di Merate. In particolare INRCA concorrerà alla gestione della pneumologia di Merate”.