Più cammini e più guadagni, è il senso della nuova App che trasforma il benessere fisico in guadagno economico.

La start up Più cammini e più guadagni

Più cammini e più guadagni. E’ il senso della nuova App realizzata che Massimo Scaglione di Giussano, amministratore delegato di Movecoin Project, consulente commerciale esperto di borse, insieme a Marco Sala ingegnere di Missaglia specializzato in software bancari, hanno messo a punto esattamente un anno fa. Una start up che sta prendendo sempre più piede: un’idea originale e innovativa incentrata sulla sostenibilità, sul benessere fisico, ma anche sul guadagno economico.

Come trasformare il moto fisico  in movecoin

Basta camminare, correre o pedalare per guadagnare: 10 centesimi per ogni chilometro percorso. Per farlo è necessario scaricare gratuitamente l’App su Play store e accumulare denaro, che si potrà spendere in negozi specializzati, per acquistare servizi o venderli attraverso un’asta guadagnando denaro contante.
“Il progetto è nato alcuni anni fa, ma è andato a regime nel 2018. Abbiamo creato una moneta prodotta attraverso il telefonino, dando la possibilità a chiunque di creare criptovaluta semplicemente camminando, correndo o pedalando”, spiega Scaglione. “Il nostro obiettivo è quello di trasformare il moto fisico in euro, attraverso i movecoin. I vantaggi sono molti, da quello ambientale a quello della salute e ovviamente a quello economico”.

Leggi anche:  Vivere la montagna con il Cai Missaglia FOTO

Dieci centesimi per ogni km percorso

La App funziona attraverso il Gps e consente di calcolare quotidianamente i chilometri percorsi camminando o andando in bici, per spostarsi nelle normali attività quotidiane. “Ogni giorno le difficoltà aumentano così da non inflazionare la moneta. Si fa più fatica per dare più valore ai movecoin, così come avviene nel mercato delle borse”.

Ad oggi gli utenti sono 120mila

Ad oggi gli utenti che ne fanno uso sono 120mila. “Hanno scaricato l’app molti italiani, ma anche tanti stranieri in tutto il mondo – spiega – questo si traduce in quasi 15 milioni di km green prodotti e 140 milioni di moneta digitale prodotta. La moneta digitale consente di fare acquisti in negozi convenzionati, ma anche di acquistare biglietti del bus. Abbiamo infatti firmato una convenzione con il comune di Narni e Francavilla al Mare e stiamo lavorando con altri comuni d’Italia, per incentivare la sostenibilità ambientale, portando dei vantaggi anche ai cittadini”. L’obiettivo è quello di crescere sempre più, allargando anche la rete commerciale.