Erano previste quattro gocce di pioggia alle 21 di venerdì sera, niente che potesse scoraggiare dal partecipare alla loro festa i bambini che danno vita al Piedibus di Olginate, abituati come sono ad affrontare ogni condizione meterologica per andare e tornare a piedi da scuola. Si sono presentati in massa, ricevuti dal Sindaco Marco Passoni e dell’assessore all’Istruzione Paola Viganò, nel parco di Villa Sirtor.

Gli amministratori  hanno indirizzato loro e ai volontari accompagnatori un saluto e un ringraziamento per la loro costanza. “Per l’ Amministrazione l’ operazione Piedibus, realizzata anche a Olginate con la partecipazione di Scuolaboriano, è di estrema importanza. Il Piedibus per noi non è semplicemente l’andare a scuola a piedi: è un momento di crescita e di educazione civica ed ecologica. Senza contare che anche dal punto di vista economico l’ attività ha permesso al Comune di dimezzare le spese di trasporto degli alunni”, ha sottolineato il sindaco. “Quest’ anno lo slogan che ha accompagnato il Piedibus è stato “Camminando si fa cammino” che i bimbi hanno condiviso con i compagni di Garlate e Valgreghentino”.

Piedibus non è solo andare a scuola a piedi

La coordinatrice del Piedibus di Olginate, Silvia Cazzaniga, ha snocciolato invece i numeri della operazione: “Attualmente sono attive quattro linee, che coprono il territorio del paese. Sono coinvolti 170 bambini, di tutte le età e 55 volontari accompagnatori che fanno capo, anche se la differenza con gli accompagnatori è labile, ai referenti Elsa Sala, Franca Ballio, Laura Urru ,Sergio Gilardi, Agnese Stucchi, Anna Zamblera, Giovanna Carminati, Michela Magni e Renato Zanini. Oggi premiamo tutti i bambini che hanno partecipato al Piedibus, divisi in fasce di merito secondo i chilometri percorsi nel corso dell’ anno”.

Leggi anche:  Cancro Primo Aiuto premia i direttori generali di agenzie e aziende sanitarie

 

318 chilomteri: che record

La recordwoman, che come le prime tre classificate ha ricevuto una piccola coppa, ha percorso nel corso dell’ anno ben 318 chilometri. “Gli accompagnatori sono estremamente efficienti ma qualcuno, per il termine del ciclo scolastico di figli o nipoti cessa ogni anno l’ attività. Per questo siamo sempre interessati a reclutare nuovi volontari per mantenere il Piedibus in vita in condizioni di perfetta efficienza”.

 

La serata di festa si è conclusa con l’ esibizione del duo “Lucchettino” erede del successo televisivo di Zelig, che ha  aperto così la manifestazione “Qua e là per piazze e cortili”: artisti di strada protagonisti a Olginate.