Si è svolta questa mattina in Prefettura, convocata e presieduta dal Prefetto di Lecco Michele Formiglio, una riunione di dettaglio per il coordinamento della viabilità a seguito della chiusura della SS36 programmata per il varo del ponte di Annone. All’incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni di Civate, Galbiate ed Oggiono, il Vicesindaco di Lecco, le polizie locali di Cesana Brianza, Molteno e Pusiano, i vertici provinciali delle Forze di Polizia, rappresentanti dell’Amministrazione provinciale.

LEGGI ANCHE  Statale 36 chiusa da lunedì a giovedì: “Un fatto inevitabile ma andava pianificato meglio”

Nuovo vertice in Prefettura sulla chiusura dell 36: confermato il piano viabilistico

Nel corso della riunione, il Prefetto ha confermato il piano viabilistico già condiviso nella precedente riunione dello scorso 20 maggio.

Durante la chiusura il traffico in direzione sud (Milano) sarà deviato in uscita allo svincolo di Como/Erba, al km 43,350, con proseguimento su Via Borima, nel comune di Suello, e sulla provinciale 639 fino all’incrocio con Via De Gasperi /SP 49 e successivo rientro sulla statale 36 allo svincolo di Annone Brianza/Cesana Brianza, al km 40,950.

Il percorso alternativo per il traffico in direzione nord (Lecco) prevede, per i veicoli con peso superiore alle 7,5 tonnellate, l’uscita dalla statale 36 allo svincolo di Nibionno, al km 33, con proseguimento sulla statale 342 “Briantea” fino all’innesto con la provinciale 51 ad Oggiono e rientro sulla 36 allo svincolo di Oggiono/Galbiate/Valmadrera, al km 45,550. Una seconda opzione di uscita per i mezzi pesanti diretti a nord è prevista allo svincolo di Sirone/Molteno/Rogeno, al km 37, con indirizzamento sulla provinciale 51, a Oggiono, fino al rientro sulla 36 allo svincolo di Oggiono/Galbiate/Valmadrera, al km 45,550. Una terza possibilità, sempre per i mezzi pesanti, è costituita dall’uscita allo svincolo di Bosisio/Pusiano, al km 39,200, con inversione di marcia in direzione Milano e proseguimento lungo i due percorsi alternativi citati precedentemente.

I veicoli con peso inferiore alle 7,5 tonnellate potranno uscire allo svincolo di Bosisio/Pusiano, al km 39,200, e proseguire su Via Brianza e Via dell’Industria fino all’innesto con la provinciale 49 e successivamente con la provinciale 51, a Oggiono, fino al rientro sulla statale 36 allo svincolo di Oggiono/Galbiate/Valmadrera, al km 45,550. Altre opzioni sono: svincolo Bevera SS342-SP51 per Lecco, direzione consigliata Calco. Intersezione tra SP49 – Viale Grandi per Lecco, direzione consigliata Sirone/Dolzago.

Il Prefetto assicura che la situazione è attentamente seguita.