Dall’Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco il 13 settembre sono partite, alla volta di Lourdes, nove ragazze del Liceo delle Scienze Umane e dell’Istituto tecnico Amministrazione Finanza Marketing. Accompagnate dalla Professoressa Anna Pulici hanno vissuto sei giorni di forti esperienze al servizio di persone malate e in difficoltà.

“Crocerossine” in erba

Anna, Diana, Elena, Marta, Alice, Federica, Marta, Lucrezia e Caterina hanno vestito i panni delle “crocerossine” per quasi una settimana, con tante e diversi mansioni: dalla distribuzione dei pasti nel refettorio dei malati, accompagnatrici al Santuario per le varie funzioni del pellegrinaggio e sempre disponibili a portare acqua e copertine di lana all’occorrenza. Questo mettersi in gioco in una esperienza di vita molto faticosa e impegnativa, che va controcorrente rispetto alla routine dei giovani, fa ben sperare che le persone più fragili della nostra società non
debbano sentirsi abbandonate, ma accompagnate da ragazzi e ragazze che hanno ancora voglia di mettersi a disposizione per il prossimo.

Un’esperienza indimenticabile

Nonostante i mille dubbi sorti prima della partenza e la fatica di essere sempre pronti per l’altro, tutte le ragazze sono rientrate con il desiderio di vivere nuovamente questa piccola grande missione che le ha riempite di gioia traboccante, nonostante lo sguardo incredulo di un mondo che eleva se stessi al centro della vita. Le nove ragazze così porteranno per sempre nel cuore l’esperienza degli incontri con dei malati che hanno un nome, una difficoltà e una vita intera da raccontare.

Leggi anche:  Domenica Lecco festeggia la Giornata Nazionale dello Sport

I racconti nei corridoi della scuola

Ora saranno le nove ragazze che, per i corridoi della scuola, racconteranno ai compagni e alle insegnanti la vita e le storie di queste persone incontrate un po’ per caso, ma che ora non potranno più essere dimenticate.