Nei luoghi della guerra partigiana tra Valsassina, Valtorta e Valtaleggio.E’ questo il titolo dell’importante commemorazione in programma il 31 dicembre.

Nei luoghi della guerra partigiana

Il Comitato provinciale ANPI Lecco ricorda i 14 partigiani fucilati il 31 dicembre 1944.  Rievoca inoltre i 40 giorni del rastrellamento di quel dicembre, uno tra gli episodi più drammatici e cruenti della Resistenza sul nostro territorio.

La storia

Il 30 dicembre 1944 presso il baitone della Pianca, i fascisti del 1° batg. mobile della Brigata Nera “Cesare Rodini” di Como catturano 36 Partigiani. Alcuni fanno parte della 55a brg. f.lli Rosselli, altri della ex 86a brg. Giorgio Issel, altri sono arrivati negli ultimi giorni. Franco Carrara, partigiano della Issel, tenta la fuga ma viene ucciso nel prato antistante la baita. Tutti verranno poi condotti a piedi a Introbio. Il giorno dopo, 31 dicembre, davanti al cimitero di Barzio vengono fucilati 11 partigiani, altri tre verranno fucilati a Maggio di Cremeno.

Il programma

 

Leggi anche:  Tutti gli eventi della Notte Bianca di Lecco

Istituzioni in campo

La manifestazione è organizzata con la partecipazione della Provincia di Lecco e dei Comuni di : Lecco, Ballabio, Barzio, Cassina Valsassina, Cremeno, Dalmine, Introbio, Monza, Morterone, Osnago.