Le associazioni Ale.G di Lomagna, Alfa di Lecco e Mir di Cremeno e la cooperativa sociale Sineresi di Lecco hanno promosso la costituzione di un Fondo erogativo presso la Fondazione comunitaria del Lecchese per sostenere le famiglie impegnate sul tema degli affidi di minori in condizione di disagio.

Sostenere gli affidi nel Lecchese

Il Fondo punta a raccogliere risorse da mettere a disposizione delle famiglie affidatarie per la copertura di spese non sostenute dal servizio pubblico. È una scelta che, oltre ad un aiuto economico, testimonia la vicinanza della nostra comunità nei confronti delle persone e delle famiglie che si aprono all’accoglienza di bambini e ragazzi nati in altro nucleo d’origine.

Mario Romano Negri

“Il diffuso disagio presente in molte famiglie del nostro territorio ricade, inevitabilmente, anche sui figli minori” afferma Mario Romano Negri, presidente della Fondazione comunitaria del Lecchese. “Ciò rende particolarmente difficile il processo di crescita dei ragazzi. Lo strumento dell’affido familiare costituisce una tra le più importanti opportunità di intervento e la Fondazione comunitaria è lieta di avviare il Fondo Affidi. Un particolare ringraziamento”, conclude Negri, “alle tre associazioni ed alla cooperativa sociale che hanno promosso l’iniziativa e che quotidianamente lavorano per aiutare famiglie e minori in difficoltà.  Infine, un sentito riconoscimento alle decine di persone e famiglie che hanno aperto le proprie case all’accoglienza di minori e testimoniano quotidianamente il valore della solidarietà e dell’impegno sociale”.

Leggi anche:  "Il Pronto Soccorso del Mandic rimarrà aperto 24 ore su 24"

Come dare il proprio contributo

Chi volesse sostenere il Fondo Affidi può effettuare donazioni tramite bonifico bancario intestato a Fondazione comunitaria del Lecchese:

Banca Prossima – Milano – IBAN: IT65 D033 5901 6001 0000 0003 286

indicando sempre come causale: Fondo Affidi

Maggiori informazioni sul sito: www.fondazionelecco.org