Il M5S Lombardia ha chiesto alla Commissione regionale ambiente di ascoltare numerosi soggetti (tra cui ANCI, Legambiente, Gestione Navigazione Laghi e ARPA) per intraprendere un percorso finalizzato alla soluzione dei problemi del Lago di Como: livello del lago e microplastiche nelle acque.

LEGGI ANCHE 

Allarme siccità, lago basso: il Lario ha sete FOTO IMPRESSIONANTI

Lago invaso dalla plastica

Movimento Cinque Stelle: “La Lombardia si mobiliti per il lago di Como”

“È dal luglio scorso che abbiamo richiesto l’audizione. Sono trascorsi molti mesi senza che nessuno in Lombardia si sia degnato di muovere un dito” SPIEGA  Raffaele Erba, consigliere regionale del M5S Lombardia. “siamo molto preoccupati tanto che abbiamo ribadito il nostro allarme nel dicembre scorso in Consiglio regionale denunciando che il livello delle acque è troppo basso. Tutti i rapporti degli osservatori ci danno ragione: il lago ha bisogno di un intervento immediato”.

Le microplastiche

Non va meglio sul fronte dell’inquinamento. “Legambiente, con Goletta dei laghi 2018, ha denunciato la presenza massiccia di microplastiche nelle acque del lago. Il Presidente dell’Autorità di Bacino del Lario, ha segnalato che le acque sono tenute costantemente e artificiosamente sotto lo zero idrometrico – aggiunge Erba – Serve un’ampia mobilitazione a tutti i livelli istituzionali. Mi auguro che l’audizione sia programmata in tempi rapidi, il nostro lago non può più aspettare”.

Leggi anche:  Lecco - Bergamo, la Provincia di Lecco incalza in attesa del Decreto VIDEO

Soggetti proposti per l’audizione

 

Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori, CCIAA di Como e Lecco, Consorzio dell’Adda, Gestione Navigazione Laghi, ANAS, ARPA Dipartimenti di Como e Lecco, ANCI Lombardia, Province di Como e Lecco, Comunità Montane delle Province di Como e Lecco, Legambiente.