“La miniera di Valvarrone non solo e’ bella e suggestiva, ma vanta anche una particolarità: ha una parte dimessa e una attiva. Sarà necessario approfondire se, separando le due parti, si potrà rendere la parte dismessa oggetto di un riutilizzo a fini turistici, per un rilancio di questa area”. E’ l’intento manifestato dall’assessore regionale all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, che ha visitato, oggi, la miniera di Valvarrone.

Miniera della Valvarrone, Cattaneo: “Potrebbe essere inserita nel piano di recupero dei siti dimessi”

“In Regione Lombardia – ha proseguito l’assessore – abbiamo infatti a disposizione un piano per il recupero delle miniere dismesse, all’interno del quale potremmo inserirla. Per valorizzare un bene particolare come questa miniera, soprattutto a fini turistici, occorre trasformarlo in un punto di attrattiva per chi trascorre le vacanze sul Lago di Como. Sara’ necessario un progetto che includa lo sviluppo e la valorizzazione dell’area anche a fini turistici, favorendone l’accessibilità”.

La proposta dei sindaci

“I sindaci mi hanno mostrato un’ipotesi di ponte sospeso pedonale per raggiungere le miniere – ha aggiunto Cattaneo -: un progetto con un impatto economico non trascurabile, che dovrebbe essere inserito in un progetto più ampio, che si traduca in un’azione amministrativa appropriata per valorizzarlo e renderlo attuabile. Il prossimo passo sarà  un incontro tra tutti gli Enti coinvolti e gli Assessorati della Regione Lombardia per pensare insieme a un progetto integrato per valorizzare la Valvarrone”.

Leggi anche:  Iscriviti all'Aido e... passi i 100 anni!