Scomparso Abele Gatti noto medico di Calco in pensione da 10 anni. Nato nel 1937, una vita tra ospedali, studi medici e ambulatori per assistere ai propri pazienti con attenzione e passione. Un grande uomo che lascia un immenso vuoto nel paese.

Scomparso Abele Gatti

Nella notte è deceduto lo storico medico calchese. Conosciuto e apprezzato in tutto il paese sono in molti a ricordare e compiangere un uomo che ha sempre svolto il suo lavoro con passione e attenzione ai pazienti. Ancora dopo il pensionamento erano in molti a chiedere consigli a Gatti  che è così rimasto per molti un punto di riferimento. All’età di 80 anni ci ha lasciato un uomo che conosceva e ricordava tutti i suoi mutuati e le loro famiglie. Sempre senza camice ha curato i propri pazienti in modo sempre serio e con grandi capacità, ma mai formale nei modi. “Il camice mette in ansia i miei pazienti e quindi si alza loro la pressione”. Così raccontava il giorno del suo pensionamento al nostro Giornale.

Il rapporto con gli anziani

“Ho molti parenti anziani. Per dialogare con loro sceglievo di parlare in dialetto così che ci capissimo senza difficoltà e loro si sentissero a proprio agio”. Ogni dettaglio era curato e l’attenzione si focalizzava sempre sul mutuato. “Quella del medico di base è una professione che sta cambiando – diceva Gatti dieci anni fa – Con l’introduzione della tecnologia c’è troppo distacco tra medico e paziente. Ma i tempi cambiano e bisogna sapersi adattare”.

Leggi anche:  Razzismo e sport: tifoso "bannato" dalla società, Figc invita a seguire l'esempio

L’amore per il proprio lavoro

“Ho provato a chiedere di non togliermi l’ambulatorio. Di non lasciarmi in pensione. Amo il mio lavoro, ma l’Asl mi ha detto che non è possibile ottenere proroghe a riguardo”. Questo era il suo pensiero al momento del suo pensionamento. La passione sincera e la volontà di aiutare i propri pazienti sono sempre state il centro del suo pensiero. Le basi del suo modo di operare. Da quel giorno di 10 anni fa i suoi pazienti sono andati in caos perdendo un grande punto di riferimento. Oggi un intero paese è nel caos perché ha perso un grande e indimenticabile uomo.