Marinella Maldini rompe gli indugi. E annuncia la sua candidatura al ruolo di segretario provinciale del Partito Democratico.

Marinella Maldini vuole la segreteria provinciale

Inclusione e rilancio del Partito Democratico a partire dal territorio: queste sono le parole d’ordine con cui ieri sera (26 ottobre) a Oggiono, Marinella Maldini ha condiviso il suo progetto per la propria candidatura alla segreteria provinciale del Pd in una partecipata assemblea con i propri sostenitori provenienti da tutta la provincia. Marinella Maldini è consigliera provinciale con delega all’Istruzione e consigliera comunale di Casatenovo, tra i soci fondatori del partito.

“Idee positive e ricucire i rapporti”

“Dobbiamo costruire idee positive, ricucire i rapporti politici e umani al nostro interno e ristabilire un dialogo sano e collaborativo con le associazioni del territorio” ha dichiarato la Maldini. “La mia candidatura è un ‘noi’ che si mette in gioco, credo nel PD come comunità aperta che faccia proposte chiare e che sappia ragionare con la giusta consapevolezza sulla recente fase di dure sconfitte subite”.

Rilanciare il partito dal basso

“Solo dal basso può partire il rilancio del Partito Democratico e del centrosinistra” aggiunge. “In questo è fondamentale ridare anima e voce ai circoli territoriali, anche attraverso lo svolgimento itinerante delle riunioni e delle iniziative, e rimettere al centro della scena gli amministratori locali, con un lavoro di rete e di condivisione. Il futuro del PD è nei giovani: loro avranno un ruolo di primo piano perché riescono ad interpretare il dinamismo della società attuale ed i suoi bisogni, con uno sguardo fresco e pieno di passione” conclude la Maldini.