>Maltempo e viabilità: vertice in Prefettura a Lecco. Fare il punto sulle previsioni meteo e soprattutto verificare l’adeguatezza degli strumenti operativi predisposti per l’imminente stagione invernale: sono state queste infatti le tematiche affrontate  nel pomeriggio di ieri durante una riunione operativa presieduta dal Prefetto di Lecco, Liliana Baccari.

Vertice in Prefettura a Lecco

All’incontro hanno partecipatoQuestore Filippo Guglielmino, il Vicecomandante dell’Arma dei Carabinieri di Lecco, colonnello Claudio Arneodo, il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Lecco, capitano Luigi Pappalardo, l’ing. Peppino Suriano dei Vigili del Fuoco di Lecco, il Comandante della Polizia Stradale di Lecco, dott. Mauro Livolsi, il dott. Fabio Valsecchi e l’ing. Andrea Sesanadell’Amministrazione provinciale, l’ing. Bilotti di Anas. Durante la tavola rotonda si  è discusso in particolare di tutti quegli strumenti, predisposti da singoli Enti ed Amministrazioni per  fronteggiare le emergenze e ridurre in questo modo i possibili disagi per i cittadini. Ciò soprattutto attraverso l’utilizzo delle risorse a disposizione ed attraverso la tempestiva, coordinata partecipazione delle singole componenti del sistema di protezione civile locale.

Le criticità e le zone potenzialmente più a rischio

“In particolare il Prefetto ha richiesto che le Amministrazioni presenti verifichino preventivamente la funzionalità delle proprie strutture operative, allertando il proprio personale impiegato nei compiti di protezione civile per una gestione efficace della viabilità e delle eventuali emergenze viarie, determinate dalle precipitazioni nevose” fanno sapere da Corso Promessi sposi. Proprio in questo senso  stata sottolineata l’esigenza di garantire un’adeguata risposta di fronte alle  situazioni più critiche, rappresentate dagli interventi nelle zone più isolate, dove insistono comuni a rischio di isolamento.

Leggi anche:  Risanamento dei ponti e viadotti in Lombardia: nuovo bando da 20 milioni

Massima attenzione ai mezzi spargisale e spazzaneve

Provincia di Lecco ed Anas hanno assicurato la dislocazione di mezzi sgombero neve e spargi sale lungo le strade di competenza. “Ciò  con particolare attenzione alle arterie ubicate nell’area Nord della provincia, più esposte ad intense nevicate. In caso di precipitazioni nevose consistenti, i mezzi pesanti potrebbero dover confluire presso le aree di accumulo adibite al fermo temporaneo, preventivamente individuate dalla Polizia Stradale e concordate con la Provincia”.
 

I presidi di sicurezza

LEGGI ANCHE  Dal 15 novembre scatta l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali ECCO DOVE
“Infine, è stata sottolineata l’importanza di un’adeguata comunicazione nei confronti degli utenti delle strade affinché verifichino, prima di mettersi in viaggio, le condizioni della viabilità e rispettino tutte le prescrizioni inerenti le dotazioni e l’equipaggiamento (giubbini rifrangenti, segnale di triangolo di pericolo, catene da neve a bordo o pneumatici invernali montati) previsti dalla normativa vigente o dalle ordinanze adottate dagli enti proprietari delle strade”.