Lotta all’evasione fiscale, il disimpegno dei Comuni. A lanciare l’allarme è stata la Uil di Milano e Lombardia.

Lotta all’evasione fiscale, calano i Comuni impegnati

Il dato è preoccupante, a segnalarlo è la Uil con un comunicato stampa che fa il punto sulla compartecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione fiscale e contributiva. Nel 2017 in Lombardia sono stati recuperati quasi 5 milioni di euro, per la precisione 4.949 milioni con una diminuzione di circa 256mila euro rispetto al 2016, quindi il 4,9% in meno. Il dato emerge da un’elaborazione dei dati del Ministero dell’Interno, a cura del Servizio politiche territoriali della Uil.

Risale a una norma del 2010, la possibilità per i Comuni italiani di compartecipare al contrasto all’evasione fiscale e ai quali viene riconosciuto il 100% di quanto recuperato dei tributi nazionali (Irpef, Iva, Ires, ecc…). Milano è la Città Metropolitana italiana che nel 2017 ha avuto il risultato migliore a livello nazionale con 1 milione e 309 mila euro circa recuperati; dato però in calo rispetto al 2016 di 439 mila euro. Sempre restando nei Comuni della Città Metropolitana di Milano, spicca il risultato ottenuto dal Comune di Baranzate che ha recuperato 271 mila euro.

Così nelle città  capoluogo di provincia

In Lombardia, sono stati 101 i Comuni (il 6.6%) ad aver attivato accertamenti per il contrasto all’evasione fiscale. Per quanto riguarda le città capoluogo di provincia, questa è la situazione del 2017: Bergamo 505.448 euro (+ 127 mila euro rispetto al 2016), Brescia 96.616 euro ( – 24.386), Como 1.992 euro ( – 413 euro), Cremona 108.073 euro ( + 56.308 euro), Lodi 100 euro ( – 250 euro), Mantova 8.947 euro ( – 9.142 euro), Milano 1.308.977 euro ( – 439.089 euro), Monza 0 ( – 44.774 euro), Pavia 6.670 euro (+ 2399 euro), Sondrio 0 ( – 725 euro), Varese 0 (0).

Leggi anche:  Autunno pazzo tra caldo, freddo e nubifragi: Coldiretti in Valsassina con il Dossier maltempo

Questa invece la situazione nelle singole province nel 2017:

Bergamo 25 Comuni su 242 (il 10.6%), 4 in meno rispetto al 2016, hanno attivato le procedure per un totale di 1.286.322 euro recuperati (+ 78% rispetto al 2016)

Brescia 29 Comuni su 205 (14.1%), 1 in più rispetto al 2016, per un totale di 862.957 euro recuperati (- 27.3%)

Como 5 Comuni su 151 (3.3%), 3 in meno del 2016, recuperati 15.027 euro ( + 117.5%)

Cremona 5 Comuni su 115 (4.3%), 3 in meno del 2016, recuperati 160.568 euro (- 11.5%)

Lecco 1 Comune su 88 (1.1%), 3 in meno del 2016, recuperati 286 euro (- 85.6%)

Lodi 1 Comune su 61 (1.6%), uguale a 2016, recuperati 100 euro (- 71.4%)

Monza Brianza 3 Comuni su 55 (5.5%), 3 in meno del 2016, recuperati 36.117 euro ( – 66.2%)

Milano 18 Comuni su 134 (13.4%), 3 in meno del 2016, recuperati 2.462.011 euro ( – 10%)

Mantova 4 Comuni su 68 (5.9%), 4 in meno del 2016, recuperati 63.687 euro ( – 57.9%)