Ne è passata di acqua sotto i ponti da quell’ “Enrico stai sereno” twittata dall’allora segretario del Partito Democratico e rivolta  al Presidente del Consiglio in carica. Poi tutti sappiamo come è andata a finire nel Paese e  tra i due… Stiamo parlando di Matteo Renzi ed Enrico Letta, i due storici esponenti dem (Letta dopo aver lasciato la politica ha dichiarato di voler rifare la tessera del Pd dopo l’elezione del neo segretario Nicola Zingaretti) che domani, venerdì 5 aprile, si incrociano… “serenamente” a Lecco.

 

 

Matteo Renzi

Sì perchè Renzi sarà in città (appuntamento alle 16 e non alle 15.30 come inizialmente annunciato) ospite di Leggermente OFF. L’ex premier ed ex segretario del Pd, oggi senatore, presenterà a Lecco presso la sala conferenze di Palazzo del Commercio in piazza Garibaldi  il suo libro “Un’altra strada” (Marsilio). Il volume scritto da Renzi e pubblicato nell’autunno scorso parte da alcune domande. Come può ripartire un percorso riformista per l’Italia? Come fare tesoro degli errori commessi e delle mosse vincenti in un racconto che rinnovi il senso di una sfida? Come disegnare il futuro opponendosi alle paure dilaganti? Il libro nasce come tentativo di “individuare alcune scelte di campo necessarie e urgenti, parole chiave che siano opzioni culturali, prima ancora che politiche, cantieri su cui rifondare una proposta per l’Italia dotata di un respiro e una visione più ampi rispetto a quanto offra il mondo dei social”. Il progetto è all’insegna di un riformismo “che sia radicale nei valori, parli del passato ma per offrire un orizzonte futuro, rilanci competenza e serietà”. Un’opera che traccia una strada per il futuro del nostro Paese, una visione del mondo con occhi ricchi di ottimismo, di proposte concrete per una narrazione che non cede all’odio e al populismo. “Un’altra strada” è l’ottavo libro scritto da Matteo Renzi. Il precedente “Avanti. Perche l’Italia non si ferma” era stato pubblicato nel 2017. Tra i volumi scritti dall’ex premier quello del 2013 dal titolo “Oltre la rottamazione” e “Fuori!” del 2011 che teorizzava la rottamazione.

Enrico Letta

Solo un’ora più tardi, alle 17, nell’Aula Magna del Politecnico di Lecco la scena sarà per Letta. L’attuale   direttore della Scuola di Affari Internazionali Università – SciencesPo di Parigi e autore del libro  “Ho imparato. In viaggio con i giovani sognando un’Italia mondiale”, volume dal quale trarrà spunti di riflessione sulle origini e sullo sviluppo dell’Unione Europea, sarà protagonista di  “Europa Siamo Noi” , il convegno organizzato dal Centro di Servizio per il Volontariato Monza Lecco Sondrio in collaborazione con il Comune di Lecco, il Polo Territoriale di Lecco del Politecnico di Milano, le organizzazioni sindacali territoriali CGIL, CISL e UIL, API Lecco, Confcooperative dell’Adda e Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus.

Leggi anche:  Omofobia in ospedale: Sabrina non è l'unica vittima. Stefano è morto

E chissà che i due non si imbattano l’uno nell’altro…