Una donna che ha fatto la storia di Lecco. E non è un eufemismo. Stiamo parlando di Giancarla Riva Pessina, storica anima dell’Anpi di Lecco alla quale Qui Lecco Libera e Anpi hanno voluto dedicare un serata. La data da cerchiare sul calendario è quella dei domani, venerdì 18 maggio. Alle 21, in sala Don Ticozzi verrà proiettato un doculfilm sulla storia della grande donna che oggi “ ha messo in fila alcuni dei suoi ricordi”.

Giancarla Riva Pessina

“Giancarla Riva Pessina nasce nel 1930 a Pescarenico, rione di Lecco” ricordano gli organizzatori dell’evento. “È giovanissima quando la guerra entra nella sua famiglia, il giorno di Natale del 1939. Alcuni anni dopo, nel marzo del 1944, assiste all’arresto  degli operai lecchesi in sciopero per il pane e per la fine della guerra, molti di loro verranno deportati in Germania Dopo l’8 settembre 1943 i suoi fratelli salgono a Premana tra i partigiani. Arriva la Liberazione e la fine della guerra, è il 28 aprile 1945 e anche Lecco si riorganizza e Giancarla, con altre donne giovani e meno giovani, inizia il suo impegno nel sociale”.

 

Leggi anche:  Odissea parcheggio a Malpensa: sparisce l'auto, la ritrova dopo ore e con 300 km in più