Le piste ciclabili aumentano in tutta la Regione ma Lecco resta fanalino di coda. Gli ultimi dati rilevati dal Centro Studi Continental mostrano aumenti a doppia cifra in tutti i capoluoghi di provincia lombardi. A Lecco l’incremento tra il 2011 e il 2016 è stato del 16.7% ma il nostro capoluogo di provincia veste la maglia nera per quantità e lunghezza di piste ciclabili. 6 m nel 2011 e solo un km in più cinque anni dopo.

I dati lombardi sulle piste ciclabili

Milano spicca nettamente: il capoluogo lombardo è quello con le piste ciclabili più lunghe (215 km nel 2016, con un aumento del 64,1% rispetto al 2011). Segue Brescia (135,3 km nel 2016, con un aumento del 12,8% rispetto al 2011), poi Mantova (104,1 km nel 2016, +10,5% sul 2011), Cremona (65,4 km nel 2016, +23,4% sul 2011) e Bergamo (47,4 km nel 2016, +40,2% sul 2011).

 

Incremento delle piste ciclabili del 14% a Lodi seguito da Pavia (37 km nel 2016, +25,4% sul 2011). Poi troviamo appunto Monza con i suoi 23 km di piste ciclabili nel 2016, dato rimasto invariato rispetto al 2011.

Leggi anche:  Ecco Silvì: l’agnellina di pochi giorni salvata dai volontari Enpa

Chiudono Sondrio con 17 km nel 2016, +13,3% sul 2011, Varese (10,9 km nel 2016, +14,7% sul 2011), Como (8,3 km nel 2016, +3,8% sul 2011) e Lecco ultima in classifica con  i suoi 7 km nel 2016, +16,7% sul 2011, quando i km percorribili in bici erano solo 6.

I dati nazionali

In Italia dal 2011 al 2016 la lunghezza delle piste ciclabili nei comuni capoluogo di provincia è passata da 3.592,2 km a 4.370,1 km, con un aumento del 21,7%. Le regioni in cui ci sono più piste ciclabili sono Emilia Romagna (1.285,8 km), Lombardia (707,6 km) e Veneto (538,9 km). Le regioni in cui le piste ciclabili sono cresciute di più tra il 2011 e il 2016 sono la Sardegna (+301,5%), la Sicilia (+91%) e la Basilicata (+73,1%).