Lago più pulito con i fondi di Regione Lombardia. In arrivo infatti oltre diciotto milioni di euro per la depurazione dei laghi Prealpini.

Interventi per un lago più pulito

“Una risposta concreta di Regione Lombardia per la tutela dei nostri laghi e per soddisfare a pieno le esigenze del territorio”. Così l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Lombardia, Claudia Terzi, commenta l’approvazione, nella seduta di Giunta odierna, dello schema di convenzione per la delega delle funzioni di organismo intermedio per l’attuazione degli interventi di depurazione dei laghi prealpini previsti nel Patto per la Lombardia.

L’impegno economico

“Grazie a questi importanti investimenti (10 milioni a carico di Regione Lombardia e 8.148.148,03 cofinanziati dai rispettivi Uffici d’ambito) – sottolinea l’assessore – riusciremo a implementare e
ottimizzazione il Servizio idrico integrato, tramite un investimento complessivo di euro 18.148.148,03. In collaborazione con gli Uffici d’ambito territoriali delle province di Brescia, Como, Lecco e Varese realizzeremo 30 interventi di collettamento.Saranno finalizzati alla depurazione dei Laghi Prealpini. In particolare, 1 nella provincia di Brescia (3.000.000 di euro), 23 nella Provincia di Como (5.004.038,03 di euro), 5 nella provincia di Lecco (8.144.110 di euro) e 1 nella provincia di Varese (2.000.000 di euro)”.

Leggi anche:  Rotary Club Lecco-Manzoni, un incontro sull’inquinamento delle acque

Gli interventi nel Lecchese

L’assessore Terzi

“Una risposta concreta frutto della sinergia con il territorio” – conclude Claudia Terzi . “In particolare per completare, realizzare, migliorare e portare a termine tutte quelle azioni finalizzate all’adeguamento dei servizi di fognatura, collettamento e depurazione non conformi alla direttiva Ue dedicata al trattamento delle acque reflue urbane”.