Abbandonato un cumulo di rifiuti in centro a Merate

Abbandonato un altro mucchio di rifiuti

Ennesimo risveglio amaro, ieri mattina, per i residenti in via Don Angelo Perego a Merate. In barba al calendario del ritiro rifiuti e alle indicazioni per la raccolta differenziata, in via Don Angelo Perego si è di nuovo materializzato di tutto: tappeti, valigie, sacchi neri, materiale elettronico, mobili e oggetti ingombranti. Il tutto abbandonato ancora una volta come capita, in spregio a qualunque norma di civile convivenza. Il malcostume perdura in via Don Angelo Perego da vent’anni e a dimostrarlo c’è pure un cartello fatto installare dall’Amministrazione  comunale di cui tutti però si fanno beffe.

Inutili i cartelli di avvertimento agli incivili

Il divieto di abbandonare rifiuti, simboleggiato sul cartello da alcuni sacchi di spazzatura barrati da una riga rossa su cui vigila l’occhio di una fantomatica telecamera, non lo rispetta infatti  nessuno. Il problema è noto alla Polizia municipale da anni e a dire il vero riguarda un po’ tutto il centro storico, dove spesso i residenti violano le disposizioni relative alla raccolta rifiuti. Gli incivili o i furbi sono purtroppo di casa ovunque  e non c’è  campagna di educazione che sortisca un qualche risultato. “L’unica lingua che conoscono – asseriscono i residenti in via don Angelo Perego – è quella delle sanzioni. Perché allora non li multano?”.