L’associazione Fabio Sassi invita sostenitori e amici alla seconda edizione della «Solidarietà sfila in passerella» che si terrà venerdì 31 a Oggiono.

La solidarietà sfila in passerella a Oggiono

Un evento speciale, che oltre a creare piacevoli momenti di aggregazione, ha  per obiettivo la raccolta fondi a favore dell’Hospice Il Nespolo di Airuno per contribuire a sostenere la spesa per la sostituzione della caldaia. Una straordinaria serata nella splendida cornice del Lago di Annone allo Stendhal Fitness Village by Gestisport di Oggiono, tutto all’insegna della moda, ma anche e soprattutto della solidarietà.Durante la serata, a partire dalle 21, si susseguiranno le sfilate di diversi negozi e stilisti: dagli stili più casual ed informali di Vanity, K1MG e Civico 23, per poi passare alla moda mare di Silvia Masci, rigorosamente anni ’50.Si proseguirà successivamente verso qualcosa di più insolito ed originale a partire da Come Noi, sino ad arrivare alla gran sera con cascate di pietre preziose, curate da Didoni, abiti sfarzosi per le cerimonie, presentati da Tosetti Sposa, e un tocco di bianco, offerto da Rossella Cavioni, stilista di spicco per le spose di Milano.  Le modelle più piccole saranno vestite da FABulous Concept Store, mentre in passerella sfileranno anche occhiali curati dal nuovo brand Sunshine.

 

Leggi anche:  Conferenza Sindaci Oggionese, eletto presidente Chiarella

Marco Corti dello Sthendal Fitness Village

«Per noi ospitare questo evento significa dare la possibilità alla Fabio Sassi di avere delle risorse in più nel loro lavoro incredibile di ogni giorno, per questo non è stata chiesta alcuna spesa, anzi, l’impegno  da parte nostra sarà maggiore, con l’obiettivo di rendere la serata straordinaria e ancora più affascinante della prima edizione» ha raccontato Marco Corti dello Sthendal Fitness Village. L’entrata infatti avrà un costo di 10 euro, il ricavato della manifestazione sarà interamente donato all’Hospice.

Patrizia Piolatto, dell’associazione Fabio Sassi

 

«Bisogna partire dal fatto che questa serata nasce dalla riconoscenza di alcune persone verso l’associazione e per noi è un grande motivo di orgoglio e gratitudine. Il lavoro che facciamo è quotidiano e costante, questa serata è stata pensata per far sì che questo nostro impegno possa continuare con le risorse necessarie. In questa seconda edizione la varietà di modelli e stili sarà maggiore rispetto all’anno scorso, come anche il numero di persone, il che renderà il tutto ancora più ricco e interessante!» ha affermato Patrizia Piolatto, dell’associazione Fabio Sassi.