La Primavera può attendere, altro maltempo e dal weekend arriva il freddo.

Maltempo e freddo

“Dopo la perturbazione di giovedì sull’Italia sono attese nuove fasi piovose che a più riprese interesseranno lo Stivale” – lo conferma Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com che spiega – “tra venerdì e sabato saremo interessati dall’ennesima perturbazione che porterà nuove piogge e rovesci specie al Nord e sulle tirreniche, anche a carattere temporalesco su quest’ultime regioni. Nuove nevicate sono così attese su Alpi ma anche centro-nord Appennino in genere dai 1000-1500m, a tratti fin verso i 500-700m sul Piemonte. E non è finita: sul Mediterraneo centrale andrà approfondendosi una circolazione ciclonica che riproporrà tempo instabile o a tratti perturbato con anche richiamo di venti più freddi dal Nord Europa”

Tra domenica e lunedì freddo con neve a bassa quota

– “Parte dell’irruzione molto fredda che colpirà l’Europa centrale nei prossimi giorni interesserà anche l’Italia,” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “in particolare Nord, Toscana, Marche e Umbria, dove nella giornata di lunedì’ potrà nevicare a quote molto basse. Le temperature si porteranno così ben al di sotto delle medie del periodo, più vicine a valori  invernali. Non escluse infatti nella prossima settimana gelate notturne tardive quantomeno al Centronord”.

Le previsioni di Arpa per domani

Stato del cielo: molto nuvoloso fino alle prime ore del mattino, quindi ampie schiarite a partire dai settori alpini, in estensione nel corso della giornata anche al resto della regione. In serata nuovo aumento della nuvolosità.

Precipitazioni: deboli nella notte sui settori alpini, prealpini e pedemontani, assenti in pianura; nel corso della mattinata in attenuazione ed esaurimento ovunque, in debole occasionale riattivazione nel pomeriggio sui rilievi prealpini. Limite neve a circa 1000 metri, inferiore a circa 800 metri su Alta Valtellina e Valchiavenna.

Temperature: minime stazionarie, massime in lieve aumento. Minime in pianura comprese tra 5 e 7°C, massime tra 11 e 15°C

Zero termico: a circa 1400 metri nella notte, localmente inferiore sui rilievi più settentrionali, in risalita nel corso della mattinata a circa 1800 metri.

Venti: in pianura deboli prevalentemente occidentali, in montagna deboli da nord.

Sabato

Stato del cielo: ovunque coperto.

Precipitazioni: diffuse da deboli a moderate, a partire dai settori occidentali e di bassa pianura nella notte, in estensione a tutta la regione dalla mattinata, persistenti e in intensificazione nella seconda parte della giornata. Limite neve a circa 1000 metri fino al pomeriggio, in calo a circa 700-800 metri verso le ore serali.

Temperature: minime stazionarie, massime in lieve calo. In pianura minime attrono a 5°C, massime a circa 11°C

Zero termico: a circa 1400 metri nella prima parte della giornata, in graduale calo dal pomeriggio fino a quota 1000 metri in serata.

Venti: in pianura deboli orientali in lieve intensificazione in serata, in montagna deboli variabili.

Domenica

Stato del cielo: ovunque molto nuvoloso.

Precipitazioni: deboli diffuse sulla Lombardia per tutta la giornata, più intense sul nordovest. Quota neve attorno a 1000 metri a est, inferiore a 600-800 metri sulla parte occidentale.

Temperature: minime e massime in lieve calo.

Zero termico: nella notte e al mattino compreso tra 800 e 1100 metri sulla parte occidentale, a circa 1300 metri sui settori orientali, a circa 1200 metri ovunque dal pomeriggio.

Venti: in pianura moderati orientali, in montagna deboli in prevalenza da sud. .