Enzo Moavero Milanesi, ministro degli Esteri, Alessandro Rosina, coordinatore scientifico dell’Osservatorio Giovani Istituto Toniolo, e Marco Tarquino, direttore di Avvenire. Sono i tre illustri relatori dell’incontro «La Giovane Europa. Un pomeriggio di riflessione sull’Europa». L’iniziativa è prevista per  domani, venerdì 26 aprile, alle ore 17.30, alla Casa dell’Economia di via Tonale. A introdurre la serata sarà don Davide Milani, prevosto di Lecco.

La Giovane Europa: importante convegno domani a Lecco

Le premesse di questa iniziativa stanno in una bella e attualissima frase pronunciata nel 1951 da Alcide De Gasperi: «Se noi costruiremo soltanto amministrazioni comuni, senza una volontà politica superiore vivificata da un organismo centrale, nel quale le volontà nazionali si incontrino, si precisino e si animino in una sintesi superiore, rischieremo che questa attività europea appaia, al confronto della vitalità nazionale particolare, senza calore, senza vita ideale. Potrebbe anche apparire a un certo momento una sovrastruttura superflua e forse anche oppressiva».

In campo il Decanato di Lecco

L’iniziativa vede in prima linea i giovani del decanato di Lecco che, a un mese dal voto per l’elezione del Parlamento europeo, propongono a tutti un pomeriggio di riflessione sull’Europa: sull’incidenza che ha nelle nostre vite, sul futuro di fronte alla sfida dei sovranismi, sull’opportunità che offre il cammino di integrazione comunitario. E per conoscere realmente e sfatare i pregiudizi sulla “nostra patria comune” e le sue istituzioni.
Ma perché la Comunità pastorale ha scelto di parlare di Europa  lo spiega don Davide: «Come Chiesa ci sentiamo interpellati dall’esperienza dell’essere interpellati in una realtà più grande. Il nostro messaggio di apertura stride con i messaggi attuali. Occorre riflettere sul tema Europa e rileggere l’esperienza di questi anni perché non tutto va bene e la gente spesso percepisce questa istituzione come troppo burocratica e tecnica, mentre il progetto che stava alla base dei padri fondatori era diverso. Profetica, a questo proposito, la frase del 1951 di De Gasperi che abbiamo riportato sui volantini usati per promuovere l’iniziativa. L’incontro è un modo per riflettere, per riscoprire di cosa abbiamo bisogno. Questo incontro è per tutti, ma con un’attenzione particolare dedicata ai giovani perché temo siano un po’ distratti, anche se questa è la generazione più europea di tutte: per noi la Brexit è un ritorno al passato, per loro un modo di tagliare l’Europa in due».

95^ giornata per l’Università Cattolica

La «regia» dell’evento è della Comunità pastorale di Lecco, Consulta Pastorale giovanile del decanato di Lecco, dell’Osservatorio Giovanni dell’Istituto Toniolo in occasione della 95^ giornata per l’Università Cattolica con la collaborazione della Camera di Commercio Como e Lecco, Ucid, Avvenire e Arcidiocesi di Milano. L’ingresso sarà libero ma con prenotazione del posto compilando il modulo http://tiny.cc/europagiovane, telefonando allo 0341.282403 o scrivendo una mail a segreteria@chiesalecco.it