La frazione casatese di Rogoredo piange Ciccio Fumagalli, volto arcinoto del volontariato. All’anagrafe Enrico Fumagalli, ma amorevolmente chiamato Ciccio, è stato dipendente del Comune, collaboratore della Casateserogoredo, dell’oratorio della frazione e della fiera di San Gaetano.

Addio Ciccio Fumagalli

Fumagalli, classe 1951, si è spento alle prime luci dell’alba di oggi, mercoledì, in seguito a una grave malattia che lo aveva colpito da tempo. Dopo aver lavorato come dipendente dell’azienda Menga, aveva lavorato per il Comune di Casatenovo, ma soprattutto ha dedicato la quasi totalità del suo tempo libero alle attività delle varie anime della frazione. Grande appassionato di calcio e tifoso del Milan, ha dato una grossa mano alla Casateserogoredo, all’oratorio e in diverse occasioni anche ai volontari della Fiera di San Gaetano. “E’ stato un volontario a 360 gradi – ha ricordato Gianni Sassella, presidente della Casateserogoredo – Era un brontolone, ma buono come il pane. Non aveva filtri, quello che pensava lo diceva, e questo era proprio il suo bello. E’ stata una figura preziosa per tante realtà di Rogoredo, era impossibile non volergli bene”. Il funerale di Enrico “Ciccio” Fumagalli si terrà domani, giovedì, alle 15 nella chiesa parrocchiale di Rogoredo di Casatenovo.