Si è spento la scorsa settimana Angelo Remondini, residente in via Valmora a Pontida. Lo scorso marzo aveva compiuto 75 anni.

Angelo Remondini, grande uomo conosciuto da tutti

Remondini era conosciuto non solo a Pontida, paese di residenza, ma anche a Cisano e Caprino Bergamasco. È stato uno dei soci fondatori dell’azienda di materassi Legarflex, insieme ai fratelli Enrico ed Emilio, la cui sede inizialmente era a Caprino, per poi essere trasferita in via Bergamo a Pontida. Dopo un po’ di anni ha scelto di intraprendere un’altra vita gestendo il Sissy Bar in via Cava di Sopra a Caprino, dove lo scorso ottobre un fortunato cliente aveva vinto 200 mila euro.

Il dolce ricordo della figlia Silvia

La figlia Silvia Remondini, ricordando il papà con cui lavorava al Sissy Bar, ha usato parole che descrivono un uomo di grandi valori, ironico e amato: “Papà era un burlone con tutti, sia in famiglia che fuori; capitava spesso che nascondesse per scherzo gli oggetti posati sul banco del bar dai clienti, per poi farsi una risata insieme”. Oltre all’attività lavorativa, il signor Angelo era molto legato alla famiglia: “Anche in famiglia era sempre con il sorriso, amava moltissimo i nipoti” ha proseguito Silvia. Durante il funerale, la chiesa di Pontida era gremita di persone desiderose di salutarlo per l’ultima volta. L’omelia è stata recitata dal fratello don Giuseppe Remondini, monaco dell’abbazia benedettina e anch’egli ha sottolineato quanto Angelo fosse amato e ben voluto da tutti. “Papà ci mancherà, ma ci mancherà con il sorriso, tutti lo ricordano con un aneddoto simpatico” ha concluso la figlia.

Leggi anche:  Week end di "trasferte" per il Coro Ana Val San Martino FOTO