E’ tempo di bilanci per l’Isola del Riuso presente al Centro Raccolta Rifiuti di Garbagnate Monastero.

Isola del riuso: che successo!

Il progetto, nato dalla collaborazione tra i quattro Comuni consorziati al centro raccolta rifiuti (Barzago, Bulciago, Garbagnate Monastero e Molteno) e la cooperativa Paso Lavoro che ne gestisce il servizio, ha superato il primo periodo di avviamento ed i dati che ne emergono sono molto confortanti.

I dati

Analizzando il periodo che va da Ottobre 2017 (inaugurazione del Restyling del centro raccolta rifiuti consorziato ed apertura della prima Isola del Riuso della Provincia di Lecco) a Dicembre 2018 notiamo che:

    • Sono stati donati gratuitamente al “riutilizzo” ben 2319 oggetti delle più svariate categorie (elettronica, informatica, casalinghi, giardinaggio, divertimento, moda e fai da te) per un totale di 2430 Kg.
    • Di questi 2430 Kg circa 309 Kg sono “rientrati” nel circolo normale dello smaltimento rifiuti perché dopo un periodo di esposizione sono stati valutati come “difficilmente vendibili” o “non appetibili” e 13 Kg sono stati ceduti in regalo ai bambini che visitano l’isola.

 

  • Sono state raccolte donazioni pari a 6295 euro (una media di 420 euro al mese) che hanno permesso di finanziare a costo zero per i comuni:  l’inaugurazione, il laboratorio per bambini delle nostre scuole “Cacciatore di Rifiuti”, il Car Boot Sale (vendita direttamente dal baule dell’auto), il costo INAIL per i tirocinanti e una nuova scaffalatura. È stato perfino possibile pagare, senza aumento dei costi per i comuni, le ore in più svolte dal personale per meglio soddisfare le richieste di famiglie e aziende. Il “consuntivo” 2018 si è poi chiuso con utile residuo pari a 2315 euro, a disposizione dei comuni.
Leggi anche:  Ponte di Paderno: l'assessore Terzi prova in prima persona le navette FOTO E VIDEO

 

  • A livello sociale sono state inserite:
    • una persona disabile segnalata dal Comune di Garbagnate Monastero con assunzione a tempo indeterminato per 24 ore settimanali;
    • una persona disabile su segnalazione del Consorzio Mestieri proveniente dalla Comunità Accoglienza e Lavoro di Molteno per 20 ore settimanali;
    • una persona disabile proveniente dal Comune di Sirone tramite tirocinio lavorativo per 20 ore settimanali;
    • una persona disabile proveniente dal Comune di Rogeno tramite tirocinio lavorativo per 20 ore settimanali;

Si è recentemente svolta una riunione con i referenti dei 4 Comuni consorziati (gli incontri sono sempre frequenti) che, oltre a rafforzare il rapporto di collaborazione in materia di rifiuti, è servita anche per decidere come investire l’utile generato dall’Isola del Riuso. “Oltre ad alcune opere di manutenzione e migliorie della piattaforma ecologica si è deciso di offrire un nuovo servizio – fanno sapere dalle 4 Amministrazioni. Si tratta della   raccolta dell’olio minerale esausto tramite un apposito contenitori. “E’ una  una richiesta giunta da più cittadini.  Si manterrà infine attiva la proposta educativa per gli alunni delle scuole e si è ipotizzato l’aumento degli orari di apertura del Centro Raccolta… altre idee e proposte migliorative sono in fase di sviluppo. Se l’andamento dell’Isola del Riuso continuerà con l’efficacia di questo periodo si potrà inoltre pensare di utilizzare l’utile per abbassare la tassa rifiuti ai nostri cittadini”.