L’Ordine delle professioni infermieristiche (O.P.I) di Lecco e la Pro Loco del comune di Valgreghentino,per soddisfare l’interesse della popolazione locale verso eventi di educazione sanitaria e in particolar modo su quali comportamenti siano più idonei nel far fronte a situazioni di emergenza, organizzano un corso gratuito   il 23 Maggio alle ore 20:30, durante il quale saranno dispensate delle pillole di primo soccorso.

Primo soccorso

La finalità del corso è mettere a conoscenza la popolazione circa i comportamenti idonei da assumere in caso di urgenza. In particolar modo l’obiettivo è sensibilizzare i cittadini sull’importanza del primo soccorso e sull’appropriato uso delle risorse che il territorio offre, rendendoli consapevoli che tenere un comportamento idoneo in situazione d’urgenza può salvare una vita.

Sulla base di queste considerazioni, la Pro Loco Valgreghentino e O.P.I Lecco sono lieti di presentare: “Perché stare a guardare? Pillole di primo soccorso”.

L’iniziativa

Il corso, patrocinato dal comune di Valgreghentino, è gratuito e si terrà presso la sede della Pro Loco del paese (ex biblioteca). E’ possibile iscriversi entro il giorno 20 maggio 2018.

Durante la serata verranno toccati diversi argomenti quali la gestione di eventi medici e traumatici, le modalità più corrette per sostenere una chiamata ai soccorsi e qualche accenno al BLS (Basic Life Support).

Leggi anche:  Gal quattro parchi Lecco Brianza: i primi successi del piani di sviluppo locale

Pro Loco

Il presidente della Pro Loco di Valgreghentino, Paolo Mandelli  ritiene  che ”l’organizzazione di questo incontro possa rispondere a domande che sovente ci si pone rispetto al primo soccorso, da sempre considerato uno dei capisaldi nella gestione della salute e della sicurezza di tutti gli ambienti che frequentiamo e che può aiutarci a salvare delle persone, imparando manovre e tecniche salvavita”.

Infermieri lecchesi in campo

“L’Assistenza Infermieristica secondo quanto sancito dalle norme che regolamentano la nostra professione si realizza anche tramite interventi relazionali ed educativi. Tuttavia secondo un recente Osservatorio condotto a livello nazionale da Cittadinanza Attiva e FNOPI (Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche) sono ancora pochi i cittadini che conoscono il nostro ruolo educativo.”- spiega il Presidente dell’OPI di Lecco, Fabio Fedeli– “Uno dei motivi che ci ha spinto  a portare avanti questo progetto, oltre al mandato deontologico di promuovere la diffusione della cultura della Salute, è proprio quello di portare a conoscenza del cittadino le competenze acquisite nel corso degli ultimi anni dagli infermieri”.

PER ISCRIZIONI rivolgersi a Simona 328 5758768 o Alessia 348 1426932