Incredibile,  cacciatori di tartufi bianchi a Pescate. Sembra uno scherzo… invece a confermarlo è addirittura il primo cittadino

Tartufi bianchi a Pescate

Lampada frontale, zaino in spalla e cagnolino al seguito: tutti a Pescate, ben equipaggiati, a caccia di… tartufi! Sono tante le segnalazioni riguardo alla presenza, rigorosamente in notturna, di persone che si aggirerebbero nei parchi del paese alla ricerca dei pregiatissmi e costosissimi tartufi.

Il sindaco De Capitani

La vicenda ha dell’incredibile, già, perché per il nostro territorio sarebbe un’autentica novità. A volerla raccontare, anche per rasserenare tutte le persone che in questi mesi hanno fatto squillare il suo telefono per «denunciare» le presenze sospette in paese, è stato il sindaco Dante De Capitani: “A quanto pare, Pescate è terra di tartufi bianchi. Vorrei tranquillizzare i miei cittadini e dir loro che le persone avvistate a tarda notte probabilmente sono dei tartufai. Ora che sono un sindaco “rodato” non temo più che il mio paese possa diventare la meta di tutti i tartufai d’Italia, saprei come fronteggiare la situazione”

Leggi anche:  Due moto contro un'auto, gravissimo incidente a Pescate

 

Tutti i particolari sul  Giornale di Lecco in edicola da lunedì 26  marzo. Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store.