In occasione del 35esimo anno di fondazione della stazione di Valsassina e Valvarrone del Cnsas, una delegazione di rappresentanza è stata invitata a Milano, negli uffici di AREU (Azienda regionale emergenza urgenza), dal Direttore Generale Alberto Zoli.

Incontro a Milano con il direttore di Areu per la Stazione Valsassina e Valvarrone del Soccorso Alpino

La delegazione era accompagnata dal presidente regionale del SASL (Soccorso alpino e speleologico lombardo), Gianfranco Comi, e dal vice presidente, Michele Bottani. Il gruppo ha avuto una conversazione costruttiva sulla situazione in Lombardia del soccorso in montagna, in particolare sulle strategie operative negli interventi che prevedono l’utilizzo dell’elicottero durante le ore notturne, con operazioni speciali quali lo sbarco delle squadre e l’eventuale recupero dell’infortunato per mezzo del verricello.

LEGGI ANCHE  Elisoccorso attivo anche nelle zone impervie: grande strumento per salvare la vita dei bambini

Gli interventi

Il direttore Zoli ha manifestato interesse nei confronti della relazione presentata dal capostazione di Valsassina e Valvarrone, Alessandro Spada, sull’andamento degli interventi di soccorso alpino in montagna, in particolare in quelli con l’utilizzo dell’elicottero. L’incontro si è concluso con un simpatico scambio di regali: al Direttore sono stati donati una camicia del Cnsas, il calendario 2019 e un coltello personalizzato, realizzato per l’occasione dagli artigiani Premanesi.