Sono tantissimi i cittadini presenti alla manifestazione al ponte di Paderno organizzata dal comitato Ponte San Michele, dal titolo emblematico: “Impuntiamoci”. L’iniziativa è stata volutamente organizzata nella giornata di oggi, sabato 15 dicembre, perché sono precisamente tre mesi che il viadotto sull’Adda è stato chiuso.

Manifestazione al ponte di Paderno

All’iniziativa, organizzata dal comitato spontaneo di cittadini, hanno risposto in massa anche numerosi rappresentanti dei Comuni del Meratese e dell’Isola Bergamasca. Compatti più che mai per manifestare tutta la loro rabbia per i numerosi disagi che i loro cittadini vivono dalla notte tra il 14 e il 15 settembre, quando Rfi ha disposto la chiusura immediata del ponte. Il comitato ha saputo catalizzare pendolari, commercianti, imprenditori e amministratori locali in una grande unità d’intenti che probabilmente non ha precedenti nella storia dei territori del Meratese e dell’Isola. Una manifestazione che giunge all’indomani del sopralluogo svolto dal ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli proprio al cantiere del ponte San Michele.

I primi a prendere la parola sono stati Elisa Biffi e Ruben Bergonzi, rispettivamente addetta stampa a presidente del comitato. I quali oltre a riepilogare la genesi dell’associazione hanno ribadito la loro richiesta di conoscere la verità dei fatti di quella notte.

Leggi anche:  Mandic di Merate: Piazza e Formenti smentiscono le ipotesi di chiusura del Pronto Soccorso