Lo scorso fine settimana tre lecchesi hanno fatto parte della delegazione ricevuta da Papa Francesco. Ad incontrare il Santo padre sono stati  il Presidente provinciale Antonio Sartor, il Presidente Regionale Giovanni Ravasi e il presidente del gruppo di Mandello del Lario e Consigliere Regionale Mario Lanfranconi.

Il presidente dell’Aido lecchese ricevuto da Papa Francesco

Papa Francesco ha infatti  ha ricevuto 400 volontari dell’Aido e ha accolti nella Sala Clementina del Palazzo apostolico. Durante l’incontro ha ricordato a tutti o che donare non è solo un “atto di responsabilità sociale” ma anche “espressione della fraternità universale” e gesto di amore generoso che contrasta le minacce contro la vita “dell’aborto e dell’eutanasia” La donazione di organi non è solo un “atto di responsabilità sociale”, ma anche un “espressione della fraternità universale che lega tra loro tutti gli uomini e le donne”. Per i credenti, poi, “è un dono fatto al Signore sofferente”, un gesto di amore generoso.