“E’ indecente vedere la regione economicamente più importante del Paese, la mia Lombardia appunto, prigioniera di un servizio di trasporto su ferro come quello che ha operato finora. Ricordiamo che Trenord nel 2017 ha trasportato 203 milioni di passeggeri, dei quali circa due terzi sono pendolari. È a loro che il mio ministero deve rispondere”. Il ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli è intervenuto oggi, con un lungo post su Facebook, sulla grave condizione di disagio in cui versano le linee ferroviarie lombarde gestite da Trenord.

LEGGI ANCHE  Incendio sui binari: circolazione ferroviaria in tilt

Trenord deve cambiare… binario

“Lo avevamo detto che avremmo concentrato gran parte delle nostre energie sul trasporto regionale e per i pendolari. Ora iniziamo a passare dalle parole ai fatti” scrive quindi il ministro pentastellato . “Dopo anni di difficoltà, guasti e disservizi enormi, Trenord sta per cambiare rotta, anzi binario, è il caso di dire. Trenitalia, quindi lo Stato, darà un forte impulso al rinnovo della flotta regionale. Per questo si sta accelerando sulla consegna di nuovi treni, in modo da abbassare l’età media (che oggi è di 19 anni) dei rotabili in circolazione in Lombardia”.

Leggi anche:  Manutenzione nel tunnel di Monza in Statale 36: attenzione alle chiusure

Fondamentale la manutenzione dei treni

Diverse le soluzioni proposte dal Ministro. “Si lavora anche al noleggio di convogli di Trenitalia già in servizio con una età media pari alla metà di quelli odierni. E puntiamo a migliorare la risposta alla domanda di trasporto su ferro grazie all’impiego di più personale”. Il nodo centrale resta comunque l’incolumità di chi viaggia. Incolumità putroppo spesso messa a repentaglio (basti pensare alla tragedia di Pioltello). “Siccome la sicurezza viene prima di tutto, sarà riservata grande attenzione ai processi di manutenzione dei treni”.

L’incontro con il Governatore Fontana

“Di questo e molto altro parleranno domani l’amministratore delegato di Fs Gianfranco Battisti e il governatore lombardo Attilio Fontana” conclude Toninelli.