“El lach de Com l’è come un om – un pè a Lecch e un pè a Com – el co a Dumas – e i… bal a Belas”. Deve aver preso davvero molto seriamente questa antica filastrocca in dialetto, che ben descrive la caratteristica forma di y rovesciata del Lario, l’uomo che sta scatenando ilarità i rete. Stiamo parlando del  lago umano che ieri sera ha fatto capolino a Lecco, davanti a Palazzo delle Paure.

Il lago umano

Ieri sera, in occasione della prima serata di apertura by night dei negozi lecchesi, la città era letteralmente brulicate di persone e in tanti, tantissimi hanno notato il singolare personaggio, di blu vestito, con una tutina aderente che poco lasciava all’immaginazione, che “impersonava” il nostro amato lago. E per chiarezza, in punti strategici, ha posizionato delle indicazioni topografiche… Proprio come nella filastrocca su una gamba c’era Lecco, sull’altra Como e Bellagio… dove non batte il sole (a Bellagio invece il sole batte e come eh!)

Leggi anche:  Valgreghentino: studenti al 2° posto in un concorso nazionale

I commenti

Una foto del simpaticissimo performer è stata postata in  rete e subito è diventata virale. Ecco solo alcuni dei tantissimi commenti

“Non oso immaginare dove sia Trepalle”

“Non oso immaginare dove sta la galleria di Varenna?”

“Beh! Come indicazioni, è chiarissimo…”

“Mitico la storia del nostro lago!!”