La scorsa settimana si è tenuta con grande successo una serata dedicata all’Atalanta in Champions League, organizzata dall’assessorato allo Sport e dalla Pro Loco di Caprino Bergamasco.

Grande successo per “Ragazzi… qui Champions”

Si è svolto martedì scorso l’evento «Ragazzi… qui Champions», organizzato dall’assessorato allo Sport del Comune in collaborazione con la Pro Loco, nel cortile dell’edificio seicentesco Vimercati-Sozzi, occupato oggi dalle suore Canossiane. La presenza di ospiti importanti e il tema caldo trattato hanno attirato numerosi spettatori, i quali hanno assistito e preso parte ad una lunga discussione avente come oggetto principale la qualificazione dell’Atalanta alla Uefa Champions League (che ieri sera è incappata in una sfortunatissima sconfitta per 4-0 a Zagabria).
Sul palco, per rispondere alle domande del giornalista e conduttore dell’evento Fabio Gennari, c’erano l’ex capitano della squadra bergamasca Gianpaolo Bellini, il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli, l’ex giocatore juventino e atalantino Domenico Marocchino, l’attore e drammaturgo Gianfelice Facchetti, il giornalista Antonio Barillà e gli autori Mario Parodi e Stefano Corsi.  Caratteristica della serata è stata la suddivisione in due tempi da 45 minuti l’uno, proprio come in una partita di calcio.

Percassi, Gasp e… non solo

Analizzando la storia atalantina di ieri e oggi, tutti gli ospiti sono stati concordi nell’affermare che il successo odierno della squadra è dovuto in particolar modo al presidente Antonio Percassi, il quale ha riacquistato la società orobica nel 2010 e all’allenatore Gian Piero Gasperini, definito da Marocchino come un «tecnico visionario». La qualificazione in Uefa Champions League, prima volta per la squadra bergamasca, non è stata del tutto una sorpresa ma una conseguenza di un duro lavoro portato avanti negli anni dalla coppia presidente-allenatore. Grande spazio è stato dato poi ad aneddoti di vita negli spogliatoi e al cambiamento del rapporto giornalista-calciatore, caratterizzato un tempo da profonda stima e confidenza reciproche. Presenti tra il pubblico l’Amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco Davide Poletti, il presidente della Pro Loco Gianni ColomboGiulio Panza del «Club Casa Atalanta Cisano», monsignor Enrico Rosa. L’assessore allo Sport Filippo Mazzoleni ha commentato a fine evento: «Ha superato le aspettative, è stata una grande serata di Champions in un piccolo comune come Caprino e ne siamo felicissimi».

Christian e Mariagrazia: due “star” caprinesi

Ma non si è parlato solo di calcio. La serata è stata anche un’occasione per celebrare due giovanissimi caprinesi: Christian Longhi, campione di tiro a segno e reduce dalla vittoria di una medaglia d’argento individuale e una medaglia  d’oro in squadra ai campionati di Bologna dello scorso luglio, ha ricevuto un omaggio da parte dell’amministrazione comunale direttamente dalle mani della bellissima Mariagrazia Donadoni, finalista televisiva del concorso di Miss Italia e acclamata da tutto il paese.